Home Arte Varallo – Sesia: Focus sui Monti Sacri del Piemonte

Varallo – Sesia: Focus sui Monti Sacri del Piemonte

35
SHARE
La cappella di Erode, Monti sacro di Varallo Piemonte
La cappella di Erode, Monti sacro di Varallo Piemonte
Tempo di lettura: 2 minuti

I monti di Varallo e Sesia sono solo due tra i monti sacri del Piemonte.

Iniziamo con oggi un percorso di visita ideale tra questi luoghi ricchi di arte, spiritualità e storia, cercando di invogliare anche voi ad ammirare da vicino i capolavori che tutto il mondo ci invidia e, la prima tappa è proprio a Varallo.

Da molti anni l’Unesco ha premiato alcuni siti artistici piemontesi inserendoli nella lista dei patrimoni dell’umanità: i sette complessi religiosi dei Sacri Monti e quindici tra palazzi e residenze riconducibili, a vario titolo, alla dinastia dei Savoia.

 

Varallo - Sesia: Focus sui Monti Sacri del Piemonte
Varallo – Sesia: Focus sui Monti Sacri del Piemonte

 

I Sacri Monti sono costituiti da un gruppo di cappelle e altre costruzioni distribuite su nove montagne a cavallo tra Piemonte e Lombardia.

Si tratta di costruzioni del 16esimo e 17esimo secolo dedicate in vario modo alla fede Cristiana. Le cappelle hanno evidentemente un valore spirituale, ma la loro unicità nasce dalla maestria con la quale i costruttori le hanno integrate nell’ambiente naturale, incastonandole come gioielli tra colline, foreste e laghi.

Al loro interno custodiscono una grande quantità di materiale artistico sotto forma di affreschi, statue e bassorilievi. Messe sotto la protezione dell’Unesco nel 2003, le località interessate, come dicevamo, sono nove, sette in Piemonte più altre due poco oltre il confine lombardo.

 

Sacro Monte di Varallo (1486)

 

Correlato:  Settembre 2013: il Parco Nazionale Val Grande diventa patrimonio Unesco

Varallo - Sesia: Focus sui Monti Sacri del Piemonte

 

Il più antico e il più importante di tutto l’arco alpino è il Sacro Monte di Varallo, in Valsesia (VC). La sua storia inizia alla fine del XV secolo quando un frate francescano di ritorno dalla Terra Santa, tal Bernardino Caimi, decise di riprodurre sulle colline del suo paese i luoghi sacri della Palestina come Nazaret, Betlemme o il Golgota, per dar modo ai fedeli che non avrebbero mai potuto recarsi fin laggiù di poterne ammirare le bellezze artistiche ed architettoniche.

Grazie all’abilità dell’architetto Gaudenzio Ferrari e altri illustri colleghi, il percorso così creato si compone tutt’oggi di una basilica superiore e di quarantacinque cappelle, affrescate e popolate da oltre ottocento statue.

Le varie scene che si susseguono all’interno degli edifici vengono rappresentate in una geniale compenetrazione di pittura e scultura per donar loro un peculiare realismo. L’ascensione verso la vetta è rinfrescata dall’ombra degli alberi ed intervallata dalle numerose tappe previste dall’artista.

Un’esperienza non solo per i devoti, ma anche e soprattutto per chi, con il bel tempo, ha voglia di una salutare passeggiata.

Riserva naturale speciale del Sacro Monte di Varallo
Località Sacro Monte – Piazza della Basilica, Edificio Casa Valgrana
13019 Varallo Sesia (VC)
Tel:+39 016353938
Email: riservasacromonte@laproxima.it
Marco Parella



Commenti

SHARE