Home Cronaca di Torino 19 maggio, tutti in strada per il Fila

19 maggio, tutti in strada per il Fila

2
SHARE
Marcia stadio Filadelfia 12 maggio 2013
Marcia stadio Filadelfia 12 maggio 2013
Tempo di lettura: 1 minuto

 – 55 

Sono i giorni che mancano alla marcia per dire basta alle ingiustizie che continuano ad ostacolare e ritardare la ricostruzione dello stadio Filadelfia.

La chiamata arriva da Domenico Beccaria, cuore Toro e membro del Consiglio di Fondazione che si occupa di tenere i legami con le istituzioni.

Proprio il Comune di Torino e la Regione Piemonte saranno i destinatari delle proteste del popolo granata il 19 maggio quando il corteo manifesterà per le vie cittadine per chiedere chiarezza sui fondi promessi, ma mai inseriti a bilancio nel corso degli ultimi anni.

La triste storia del “Fila” è memoria comune di questa città, ma i continui rinvii e smentite sul conferimento dei soldi è, a detta di Beccaria, “l’unico vero motivo per cui la ricostruzione del tempio granata non ha ancora avuto inizio”.

Il valzer di cifre viene spesso tirato in ballo in concomitanza delle elezioni comunali, ma subito dopo inizia una sequela interminabile di “fraintendimenti” e ritardi nei pagamenti delle tranche che il Comune, lo ricordiamo, ha promesso a più riprese.

19 maggio, tutti in strada per il Fila

Si tratta, come abbiamo denunciato qui, non di liquidi tolti dalle tasche dei contribuenti e sottratti ad altre voci di spesa pubblica, bensì di denari sonanti (3,5 milioni di euro) che Palazzo Civico ha già incamerato dalla vendita di alcuni terreni e doveva vincolare esclusivamente per le opere di restauro dello stadio.

Correlato:  L'Arpa Celtica protagonista a Bardonecchia

I tifosi granata sono stufi di essere presi in giro, soprattutto quando un’altra società sportiva cittadina ottiene centinaia di ettari di terreni edificabili ad un prezzo vergognosamente basso (ricordate le proteste di qualche mese fa?).

Il 19 maggio si marcia, si canta, si grida per rivendicare un trattamento equo e un’accelerazione delle pratiche burocratiche.

Il nuovo Fila s’ha da fare!

 

M.P.



Commenti

SHARE