Home Arte Street art, Torino diventerà la città dei murales?

Street art, Torino diventerà la città dei murales?

67
SHARE
murales della ex Paracchi
murales della ex Paracchi

Torino come luogo della Street Art. Forse non ancora, ma siamo sulla buona strada.

In fondo la città ha un passato da centro industriale che fornisce gli spazi ideali per questa forma d’arte, la cosiddetta street art che raccoglie ormai un numero elevato di estimatori.

L’amministrazione cerca da quasi quindici anni di regolare la comparsa di nuove opere, con progetti come Murarte, che fornisce ai uno spazio su cui lavorare e un tesserino di riconoscimento.

In questo modo gran parte dei murales che si possono ammirare in giro per la città aiuta anche a migliorare l’aspetto di scorci che altrimenti lascerebbero a desiderare.

Nell’ ultimo periodo il circuito Murarte ha avviato anche il concorso Picturin, che nell’ ultima edizione ha colorato le strutture del nuovo Parco Dora e delle zone circostanti.

Quest’area, assieme a tutta la zona interessata ai lavori per il prolungamento della metropolitana, è tra quelle in cui i writer avranno più spazio per esprimersi nei prossimi mesi.

A Torino hanno lasciato il segno anche alcune celebrità, come l’americano Augustine Koffe, che durante l’estate scorsa ha lavorato sull’Istituto Richelmy in corso Tassoni

.Il web è la vera cartina di tornasole per comprendere come i cittadini accolgano queste macchie di colore nel grigio. Tra le opere più apprezzate il murales della ex Paracchi, in via Pianezza, o il ritratto di Breus in via Ponchielli.

 

 

Street art, Torino diventerà la città dei murales?
Street art, Torino diventerà la città dei murales?

 

Stanno scomparendo, invece, i murales che avevano decorato la recinzione del cantiere per la Spina 3. Il murales più noto degli ultimi anni è quello realizzato in corso Valdocco, tra via Santa Chiara e via Giulio, in ricordo della tragedia Thyssen Krupp. L’opera, per cui hanno collaborato 12 artisti di varie associazioni, ruota attorno all’ immagine della data dell’ora dell’incendio scritte nello stile degli orologi digitali.

Street art, Torino diventerà la città dei murales?
Street art, Torino diventerà la città dei murales?

 

L’opera è stata risistemata giusto un anno fa, il 14 marzo 2012, dopo essere stata ricoperta di scritte di matrice nazista. Una triste mancanza di rispetto nei confronti non solo delle vittime, ma anche d una forma d’arte e dei messaggi che vuole esprimere.

Giulia Ongaro

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here