Home Enogastronomia …Voglia di Hamburger?

…Voglia di Hamburger?

2
SHARE

Questa settimana andiamo più verso a ovest del mondo e parliamo delle buone hamburgherie buone nella nostra città.

La prima, famosissima e sabauda “doc”, nasce a Rivoli con una coda di polemiche e di denunce da parte di una grande multinazionale. Il M**BUN ora apre anche in via Lagrange e qualche anno fa in piazza Arbarello angolo via Cernaia. Si pronuncia Macbun che in piemontese significa “solo Buono”.

img_0068
Gli hamburgher sono di vero fassone piemontese. La comunicazione è in dialetto piemontese. L’hamburgher in questo posto vibra di sapore e vibra per davvero… Alla prenotazione, infatti, si preleva un oggetto che al momento della pronta consegna dell’ordinazione innesca un VRRRRRRRRR su tutto il tavolo, che risveglia anche i sonnambuli. Le patate fritte sono tagliate a rondelle finissime e fritte. Gli arredi sono rossi moderni e accattivanti. Lo sapevate che il rosso stimola ml’appetito? Si trovano facilmente birre locali e la Mole Cola. Diciamo che i ragazzi che si sono inventati il marketing sono di un patriottismo commovente per una torinese come me! Gli accostamenti e le varietà sono molteplici, ma al MACAPONET mi sono inchinata interiormente. Un Hamburgher con dentro un caponet, involtino di verza con carne tritata all’interno e prosciutto e rosmarino e pane e chi chi sa cos’altro. Ma è una specialità piemontese che in effetti si sposa perfettamente con un panino di stagione. I più coraggiosi possono provare quello con la bagna caoda che per me è l’invenzione più azzeccata. Spazio per i bimbi molto grande con menù e sopresa dedicata. M**BUN-agrihamburgeria Corso Siccardi 8/A ,011-5617097; Via Lagrange; a Rivoli corso Susa 22/E.

 img_0071

La seconda Hamburgeria si chiama “Burgheria” ed è in via del Carmine e in via delle Rosine. Una vera è propria sorpresa. L’hamburger è molto buono, così come lo è la carne più gustosa e più spessa dei nostri amici sopracitati, anch’essa di origine piemontese. Il Pane lo producono loro, le patate anche, la cucina è piccola tutto è preparato in maniera casalinga (e si sente). Forse essendo anche di piccole dimensioni e scegliendo la qualità invece che la quantità il prodotto finale ne giova. Ho provato il panino protagonista con una crema di melanzane alla griglia una settimana e con le cipolle caramellate la settimana dopo, per convincermi della bontà. Le patate pare siano fritte due volte, I ragazzi sono bravi, scelgono buoni fornitori ed è un vero piacere venire a mangiar qui. Diciamo che si avvicina molto ai gusti che ho sperimentato a New York nel famoso Corner’s Bistrot, ma questa è un’altra storia. Nella burgheria di via del Carmine c’è anche un piccolo angolo dove i più piccoli posso giocare con il pongo e le costruzioni. Burgheria- via del carmine 24F, e via delle Rosine 1bis.

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here