Home Spor-to La Juve alla prova del Napoli

La Juve alla prova del Napoli

0
SHARE

In una fredda e nevosa domenica di fine febbraio, la Juve non tradisce le attese, si libera facilmente della lieve opposizione messa in campo da un Siena alla ricerca di punti per la salvezza, vince 3-0 e adesso può proiettarsi con ottimismo alla sfida scudetto contro il Napoli di Mazzarri.

La notizia, questa vota, è che gli uomini di Conte non hanno rischiato niente o quasi, sono stati bravi ad andare in vantaggio e poi ad arrotondare, mentre la squadra di Iachini in 90 minuti di gioco ha tirato solo una volta nello specchio della porta difesa da Buffon. In tutta la prima frazione di gioco in campo si è vista solo la Juventus che si esibisce in una sorta di tiro al bersaglio da fuori area, non riuscendo comunque prima della mezz’ora a sbloccare il punteggio anche per i meriti del portiere del Siena Pegolo, autore di parate di alto livello.

 

Italy Soccer Serie A

 

La gara si sblocca, finalmente, al ’30 grazie alla rete del solito Lichsteiner, anche ieri pomeriggio uno dei migliori in campo dei bianconeri. Questa volta la rete dello svizzero è stata caratterizzata anche da un po’ di fortuna, che nel calcio non guasta mai, visto che il gol è nato da una deviazione con la tibia dell’esterno svizzero su un’uscita bassa di Pegolo.

Che fosse una gara diversa, ad esempio, da quella sfortunata in casa contro la Sampdoria lo si è visto già nei minuti conclusivi della prima frazione, quando la Juve ha controllato agevolmente la partita e, anzi, è andata diverse volte vicino al raddoppio. Nella ripresa il copione tattico della gara non è cambiato e anzi la rete del raddoppio, e quindi della sicurezza, dopo una bella ma alquanto sfortunata conclusione di Pogba, è arrivata grazie a Giovinco, all’undicesima rete stagionale, che con un tiro preciso ha beffato un Pegolo non proprio impeccabile nel’occasione.

Juventus Siena 3 -0
Juventus Siena 3 -0

Nel finale la Juventus ha controllato la partita senza subire nulla, come detto, a parte una bellissima conclusione del giovane fenomeno svizzero Emeghara, che ha però trovato a negargli la gioia della segnatura personale i guantoni di Buffon.

Partita e tre punti nel ghiaccio, quindi, e nel finale i padroni di casa hanno trovato anche il tempo di arrotondare e siglare il definitivo 3-0 grazie al solito ed ottimo Pogba, che ha battuto Pegolo con un bel tiro da fuori area.

La Juve, dunque, ha fatto il suo ed è ora attesa dalla partita scudetto contro il Napoli.

E’ dall’inizio dell’anno che i critici, tra cui chi scrive, avevano individuato nei partenopei i principali ed unici avversari scudetto della banda di Conte.

Perché il Napoli, oltre ai fuoriclasse (Cavani ed Hamsik), ha la profondità della rosa e la tenuta mentale per giocarsela fino alla fine. La sfida del prossimo fine settimana probabilmente non sarà decisiva (soprattutto se uscirà un pareggio) ma a poco più di dieci giornate dal termine potrà dire molto in schiave scudetto.

 

Andrea Magri

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here