Home Spor-to Juventus Stadium: il segreto dei successi della squadra è lo spogliatoio

Juventus Stadium: il segreto dei successi della squadra è lo spogliatoio

37
SHARE
Spogliatoio Juventus Juventus Stadium
Spogliatoio Juventus Juventus Stadium

Ormai è passato quasi un anno e mezzo dall’inaugurazione dello Juventus Stadium, e la magia del primo periodo si è spezzata. Da quell’8 settembre 2011, più di una squadra avversaria è riuscita ad espugnare il regno dei bianconeri, eppure resta viva nell’immaginario collettivo una leggenda: che giocare nell’ ex delle Alpi sia diverso, molto più difficile che qualunque altra trasferta.

Il segreto non è solo nell’aria, nelle tribune piene di tifosi della Vecchia Signora, nel fatto che nessuna altra squadra italiana abbia una struttura tutta sua, ma è radicato nella struttura stessa del nuovo stadio. E la Juventus non si fa scrupolo a rivelarlo ai visitatori.

Tutto si racchiude nello spogliatoio, anzi negli spogliatoi.

Spogliatoio Juventus
Spogliatoio Juventus

Prima di tutto, quello degli avversari: costretti ad avere di loro una parete che ricorda oltre un secolo di trionfi juventini, gli ospiti hanno a loro disposizione una grande sala disposta in maniera dispersiva. Difficile, per loro, concentrarsi o creare coesione nei momenti che precedono il fischio d’inizio.

La Juve vuole riservare per sé la forza del gruppo, il vantaggio che ha solo chi sente di essere forte in un insieme forte.

Per questo, lo spogliatoio di casa, quello che si può vedere girando il J Stadium, è grande quanto la camera di un ragazzino. Pochi metri quadrati, tre pareti ricoperte di armadietti posizionati in ordine rigoroso.

Prima di scendere in campo, gli undici titolari si trovano in due file, con Pirlo e il capitano al vertice.

Poco importa che le pay tv abbiano il diritto di entrare con le telecamere, togliendo gran parte dell’intimità al luogo. Poco importa che ormai questo trucco sia arcinoto, il suo effetto durerà finchè la Juventus continuerà a considerare fondamentale la coesione dei suoi giocatori.

Giulia Ongaro

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here