Home Cronaca di Torino Da lunedì le iscrizioni a scuola sono solo più online!

Da lunedì le iscrizioni a scuola sono solo più online!

2
SHARE
Da lunedì le iscrizioni a scuola sono solo più online!
Da lunedì le iscrizioni a scuola sono solo più online!
Tempo di lettura: 1 minuto

Un altro passo digitale nella burocrazia.

Questa volta a essere toccate sono le scuole, visto che dal prossimo anno scolastico 2013-2014 le iscrizioni alle scuole primarie, medie e superiori potranno pervenire solo per via telematica.

Secondo i dati MIUR, in Piemonte ci sono più di mezzo milione di studenti.

Saranno toccati tutti a questo nuovo regolamento, che impone inoltre una certa fretta: le iscrizioni aprono il 21 gennaio e per completare i moduli digitali c’è tempo fino al 28 febbraio.

Nel caso delle scuole torinesi sono coinvolti 36 circoli didattici, ciascuno dei quali gestisce almeno due scuole pubbliche (per un totale di oltre un centinaio di sedi) e in molti casi anche alcuni istituti paritari.

Per questi ultimi l’ adesione al sistema digitale è facoltativa.

Da lunedì le iscrizioni a scuola sono solo più online!

Ma come si fa?

Un esempio: i genitori residenti nella circoscrizione  Cinque  potranno scegliere da ben 17 diverse scuole elementari.Il sito del Ministero dell’Istruzione riporta una scheda con la descrizione approfondita ti ogni istituto scolastico.Una volta effettuata la scelta, va compilato un formulario con l’ aiuto della pagina “Scuola in chiaro”.

Non resta poi che attendere la risposta della scuola, che arriverà ancora una volta via mail. Esuliamo dall’ annosa questione legata alla disponibilità di computer e connessioni Internet, non così certa per ogni famiglia come potrebbe sembrare.

Correlato:  4 aprile 1865: per regio decreto "nasce" il Liceo Cavour

La certezza è che un momento importante come la scelta della scuola non può passare solo attraverso circuiti al silicio: i genitori continueranno (e a ragione) a visitare le scuole, parlare con altri genitori, ad incontrare le insegnanti.

Bisogna ricordare, sempre e comunque, che ha mantenere su buoni livelli il sistema scolastico torinese sono le persone che ci lavorano, non il sistema informatico.

Giulia Ongaro



Commenti

SHARE