Home Cronaca di Torino Torino: quale futuro per la Gtt?

Torino: quale futuro per la Gtt?

18
SHARE
Torino modifiche percorso mezzi Gtt
Torino modifiche percorso mezzi Gtt

La Gtt non s’ha da svendere.

L’opposizione in Sala Rossa minaccia di paralizzare i lavori del consiglio comunale di Torino e tra questi l’approvazione di alcune delibere determinanti per il futuro della città se la giunta Fassino persisterà nel volere vendere a Trenitalia la quota detenuta in Gtt.

La situazione delle casse comunali, sempre più in rosso, il rischio di sforare per la seconda volta il patto di stabilità e lo spauracchio del commissariamento che incombe sempre più minaccioso sulla città hanno costretto la giunta di Piero Fassino a mettere in vendita i gioielli di famiglia.

Dopo aver ceduto il 28% di Sagat, società che gestisce l’aeroporto di Caselle, per 35 milioni alla F2i di Vittorio Gamberale l’amministrazione ha cercato di vendere o svendere, a seconda dei punti di vista, anche la sua quota di partecipazione in Gtt (49%).

Torino: quale futuro per la Gtt?
Torino: quale futuro per la Gtt?

Trenitalia ha calato sul piatto un’offerta di 70 milioni.

Un’offerta che ha avuto come primo effetto la levata di scudi dell’opposizione di centrodestra in Sala Rossa, per una volta compatta e determinata a fermare la vendita di Gtt.

La minoranza ha minacciato di paralizzare il consiglio comunale a colpi di ostruzionismo e di far cadere anche quelle delibere che potrebbero rivelarsi fondamentali per le sorti dei conti torinesi.

Un gioco politico che per il momento sembra sorridere ai pasionarios del centrodestra se è vero, come risulta da alcune indiscrezioni, che Fassino sarebbe pronto a respingere l’offerta di Trenitalia.

Le prossime settimane saranno determinanti per capire come andrà a finire questa partita.

Partita che, c’è da giurarlo, si giocherà davvero sul filo di lana regalando a tutti una fine dell’anno decisamente burrascosa.

 

A.Porro

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here