Home Cronaca di Torino Metro: Torino sogna la linea 2

Metro: Torino sogna la linea 2

809
SHARE

Da est a ovest, presto da nord a sud. Non si tratta di flussi migratori di stormi di uccelli rarissimi, ma dei tracciati delle linee di metropolitana torinesi: quella esistente, la linea 1, che per dirla in soldoni taglia la città in orizzontale (salvo poi svoltare verso sud da PORTA NUOVA  a Lingotto) e della nascitura linea 2, che invece percorrerà il tratto nord-sud di Torino, collegando Mirafiori con Barriera di Milano.

Nascitura è il termine perfetto, perché attualmente non ci sono ancora fondi stanziati dal Governo per l’avvio dei lavori e della progettazione pratica: a fine 2011 il Cipe (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) ha stanziato gli ultimi fondi per il completamento della linea esistente e ha definito come “prioritario” il secondo tracciato di metropolitana torinese.

Tradotto: i fondi per Torino per ora non ci sono, ma si farà in modo di trovarli e sotto la mole sognano che i primi stanziamenti possano arrivare nel 2013. Nel dettaglio, il percorso e le tappe della sua ideazione: un gruppo di lavoro costituito da Città di Torino, Agenzia per la Mobilità Metropolitana e GTT ha approfondito nel 2006 quattro ipotesi di tracciato.

Nuova linea metro Torino
Nuova linea metro Torino

Nel giugno 2008 la Giunta comunale ha individuato un percorso lungo 14,8 km, da realizzarsi in due lotti: il primo ha inizio dalla nuova stazione Rebaudengo sul Passante Ferroviario, s’inserisce nella trincea ferroviaria dismessa tra le vie Gottardo-Sempione e nell’ex scalo ferroviario Vanchiglia, percorre corso Regio Parco, attraversa la Dora, transita in piazza Castello, devia in via Pietro Micca, si immette in piazza Solferino e percorre in asse corso Re Umberto dove interscambia con la linea 1.

La metro proseguirebbe poi in corso Re Umberto, dove si incrocerebbe con la 1, poi in corso Stati Uniti, in corso Duca degli Abruzzi, lo percorrerebbe fino a largo Orbassano, passando per la nuova stazione Zappata sul Passante ferroviario, s’immetterebbe in corso Orbassano e proseguirebbe fino al Cimitero Parco in prossimità del confine comunale. Alcune ipotesi prevedono anche un prolungamento del tracciato, a Orbassano e addirittura a Rivalta.

Per ora però siamo ancora nel campo dei progetti: attendonsi gentili aiuti dal Cipe. O quantomeno un’altra Olimpiade…

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here