Home Spor-to Cus: primo stop

Cus: primo stop

0
SHARE

La matricola terribile Cus Torino si ferma a Badia, dove subisce una sconfitta quasi choccante: 23-22, in rimonta, da parte dei padroni di casa che soccombevano 22-6. Un match dominato per tutta la prima frazione di gioco ma perso proprio negli ultimi minuti, che però non compromette il cammino dei cussini, ancora in testa a pari merito con il Colorno.

La cronaca. Dopo una partenza timida il Cus è già avanti al quinto minuto: conquistata una touche nei 22 offensivi, la maul avanza per 15 metri come un rullo compressore. Esce palla per Jaluf, che copre l’ultimo sprint e va trionfalmente in meta. D’Angelo trasforma: sette a zero.

I cussini insistono e replicano la meta, ancora con la mischia, e triplicano con Tinebra alla sua quarta marcatura stagionale a fine primo tempo, andando al riposo con un apparentemente rassicurante 19 a zero. Al rientro in campo lo Zhermack è più combattivo, accorcia le distanze con due calci, e a nulla serve il piazzato di D’Angelo, che sigla quelli che saranno gli ultimi punti torinesi.

Sul 6-22 per Torino la partita cambia. In superiorità numerica il Badia va in meta con Fratini, che poi trasforma (13-22). L’arrembaggio dei padroni casa non è finito e ora gli uomini di Dario Dardani e Vincenzo Spaccamonte iniziano e credere nella grande rimonta. Al 36′ Tinazzo “buca” Heymans e scarica su Sgarbi, che va in meta. Il match è riaperto l’impresa possibile: il colpo di grazia per Torino arriva proprio nei minuti di recupero. Iacob viene espulso e al 47’ arriva anche la meta del trionfo per i ragazzi dello Zhermack.

Un match dai due volti, che non spegne le ambizioni e l’entusiasmo di Torino: appuntamento domenica prossima all’Albonico.

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here