Home Musica Beatles: sembra Liverpool, è Torino

Beatles: sembra Liverpool, è Torino

15
SHARE

Hanno venduto oltre un miliardo di dischi. Chissà quanti a Torino.

Poco conta: i fans dei Beatles sabaudi, di tutte le età, nonostante tutto hanno ancora la possibilità di gustarsi ogni tanto una serata in cui intonare in coro il celeberrimo “Nananana” di Hey Jude, o il ritornello di “Come together”. Oppure ancora possono sorprendersi, riascoltando le canzoni dei favolosi quattro di Liverpool in chiavi riarrangiate.

Torino è vicina ai Beatles e lo ha dimostrato pochi mesi fa, con il successo del Festival Beatles che ha portato sotto la mole fans del più grande fan club italiano, i “Beatlesiani”, ma anche tanti semplici amanti di musica.

E la storia continua: se Paul McCartney per ora non ci pensa nemmeno lontanamente a includere l’Olimpico o il Palaisozaki nei suoi tour mondiali (ultime date ricordate due anni fa a Milano e Bologna) i locali e le birrerie torinesi propongono ancora in cartellone le note della band che più di ogni altra ha cambiato la storia della musica.

Fab Four
Fab Four

Fra loro ne citiamo tre: i Fab Four (www.fabfour.it), che da oltre un decennio hanno deciso di dedicare la loro attività musicale ai quattro ragazzi inglesi. La band è composta in realtà da 5 elementi, per proporre al meglio gli arrangiamenti dei brani più celebri senza farsi mancare archi, tastiere e percussioni, presenti e molto specialmente nella seconda parte della produzione beatlesiana. La loro proposta è una serata divertente e di qualità, che coniuga pezzi rock alle ballad, senza farsi mancare “chicche” che i fans più duri e puri apprezzano sempre.

Prossima data in calendario: sabato 1 dicembre alla Divina Commedia di via San Donato.

 

bfour
bfour

 

Altri beatlesiani torinesi: i B-Four (www.thebfour.com). iniziano a suonare nel Marzo 2009: il nome della band riprende lo storico logo dei Beatles modificato in B-Four: four come i quattro componenti della cover band che ha scelto di proporre i Beatles in maniera originale, enfatizzando i passaggi più significativi delle melodie senza sconvolgerle, e portando all’attenzione anche alcuni brani meno conosciuti. Chicca: la voce cantante è femminile. Prossima data in zona: alle Volte di Campiglione Fenile (Torino) il 16 novembre.

Hello goodbye
Hello goodbye

Chi l’ha detto che la musica dei Beatles è solo roba da over 30? A Torino da poco è nata un’altra interessante realtà di musicisti poco più che ventenni, ma bravi, volenterosi e soprattutto intenditori di buona musica. Si chiamano Hello Goodbye (Su Facebook: Hello Goodbye_Torino), la band è composta da due ragazzi e due ragazze e se volete ascoltarli avete un’occasione a stretto giro di posta: martedì prossimo, 30 ottobre, al Maglio (nel Cortile del Maglio). Il concerto è la premiazione di un concorso cui i quattro hanno partecipato: “dilettanti in musica 2012-memorial marco pasqua lini”.

Se il buongiorno si vede dal mattino…

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here