Home Spor-to Il grande sport ritorna a Torino

Il grande sport ritorna a Torino

0
SHARE

Potrebbe essere l’occasione buona per rivivere i fasti delle Olimpiadi Invernali 2006. Potrebbe essere l’ennesima possibilità di rilancio turistico di Torino, dopo i Giochi, dopo le celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia e dopo il sogno cullato di ospitare l’Expo 2015. Sta di fatto che, proprio mentre l’Esposizione Universale aprirà i battenti a Milano, Torino sarà fra due anni la Capitale Europea dello sport.

Lo ha deciso Aces Europe, organismo che ogni anno assegna alle città del vecchio continente i vari ruoli di capitali, vale a dire di portavoce di una disciplina, di un’idea, di un’attività, come possono essere cultura o, appunto, sport.

La decisione è stata presa all’unanimità e il 7 novembre è prevista l’investitura ufficiale di Torino al Parlamento Europeo, alla presenza del sindaco Fassino e dell’assessore allo sport Stefano Gallo, che esulta:

«Non è passato nemmeno un anno da quando abbiamo presentato ufficialmente la candidatura di Torino. Sono stati mesi molto intensi, durante i quali abbiamo lavorato alacremente per preparare il dossier di candidatura; per organizzare la visita della Commissione di valutazione e per trasmettere a tutti, da subito, l’entusiasmo che è indispensabile per poter vincere una sfida come questa. Ringrazio, dunque, ogni singolo dirigente, organizzatore, operatore volontario e naturalmente atleta per il supporto che ci hanno dato e, per averci creduto da subito».

Il grande sport ritorna a Torino

«Questa vittoria premia la tradizione dello sport torinese – nota il sindaco Fassino – La conquista di questo titolo non è solo locale, bensì è un riconoscimento nazionale. Ringrazio i tanti campioni piemontesi e soprattutto voglio ricordare un grande esponente dello sport torinese quale è stato Primo Nebiolo che fortemente volle le prime Universiadi. Madrid, Stoccolma, Rotterdam, Copenaghen, Varsavia e Dublino, solo per citarne alcune sono state le capitali che in Europa hanno già ottenuto questo. Torino é stata capitale d’Italia e questo riconoscimento ci conferisce l’orgoglio di quello che siamo e di quello che vogliamo continuare ad essere. Per questo da qui al 2015 metteremo in campo tutte le nostre migliori energie per dimostrare che Torino è e sarà una grande Capitale Europea dello Sport». Il calendario di ciò che accadrà in città fra due anni sarà presto compilato, ma intanto Torino porta a casa un primo evento: dal 2013 al 2016 la coppa del mondo di fioretto femminile sarà ospitata qui. Prima edizione dal 22 al 24 marzo del prossimo anno, al Palaruffini. Alla presentazione dell’evento era presente lo scorso 16 ottobre la fiorettista campione olimpica a squadre (e argento individuale) Arianna Errigo. 

Andrea Besnzoni

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here