Home Cronaca di Torino Anche a Torino si allunga l’orario per fare la spesa

Anche a Torino si allunga l’orario per fare la spesa

12
SHARE
Anche a Torino si allunga l'orario per fare la spesa
Anche a Torino si allunga l'orario per fare la spesa

Film e telefilm americani offrono una ricca antologia dedicata ai supermercati notturni: spesso piccoli e isolati, sono lo scenario ideale di qualunque evento, dalle rapine agli incontri romantici.

Dipende se il si tratta di un lungometraggio d’azione e di una commedia sentimentale. In Italia, situazioni di questo tipo sono state a lungo impensabili: il supermercato chiudeva alle sette e mezza, un’ora dopo nel caso degli ipermercati nei centri commerciali.

Da quando è attiva la liberalizzazione per gli orari degli esercizi pubblici, però, alle catene della grande distribuzione è scattata la febbre del sabato sera, del lunedì sera e di tutti gli altri giorni.

Non si tratta di orario 24/24, come in America e Gran Bretagna, ma sono moltissimi i supermercati, anche di medie dimensioni, che tengono aperto almeno fino alle 22.30, magari aprendo prestissimo di mattina.

Apparentemente, potrebbe sembrare un’ esagerazione dovuta anche all’ influenza delle abitudini di oltreoceano.

Anche a Torino si allunga l'orario per fare la spesa

Invece, sfruttare il supermercato nel dopo cena può essere vantaggioso per un sacco di motivi.

Innanzitutto, perché andare a fare la spesa dopo mangiato elimina tutte le spesucce superflue dovute ai morsi della fame. Inoltre, a sfruttare questi orari a stelle e strisce sono spesso coloro che normalmente sfruttano la pausa pranzo per la spesa, mangiando male due volte.

Ovvio, le massaie continueranno ad accalcarsi alle casse alle dieci di mattina, ma soprattutto tra i giovani i supermercati aperti ben dopo il tramonto potrebbero avere un discreto successo: danno il tempo per improvvisare una cena con i fiocchi anche in orari in cui il frigo deserto costringeva a ordinare una pizza.

C’è un particolare, però, che rende i nostri supermercati totalmente diversi da quelli dei telefilm.

In molti paesi questi orari scomodi vengono coperti da giovani che vogliono racimolare qualche soldo, quelli che finiscono vittime del rapinatore di turno e vengono poi interrogati dal detective. Qui invece assumere costa, perciò i dipendenti sono stati costretti agli straordinari.

 

Giulia Ongaro

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here