Home Spor-to Rugby, il Cus Torino non si sveglia dal sogno

Rugby, il Cus Torino non si sveglia dal sogno

1
SHARE

Si pensava fosse un sogno atterrare nel panorama della serie A e farlo con una roboante vittoria, come è accaduto domenica scorsa all’esordio casalingo.

Così non è: il Cus Torino continua la sua cavalcata e regola l’Amatori Parma in trasferta, con il punteggio di misura di 13 a 11.

La sfida fra matricole, che sono anche le due compagini più giovani del campionato, è subito appannaggio dei torinesi, che al sedicesimo minuto concretizzano una supremazia territoriale netta con la meta di Heymans trasformata da D’Angelo. Il Cus a dire il vero ha forse il demerito di non chiudere il match nel primo tempo, fallendo alcuni calci e non dando ulteriore peso al suo vantaggio.

Così accade che, a inizio ripresa, i padroni di casa si rifanno sotto: Orlandini piazza un calcio al rientro in campo e Patrizi va in meta, non trasformata, al decimo minuto.

Il Cus a questo punto deve riorganizzare le proprie fila per rimettersi in partita e lo fa, tornando avanti con una punizione di D’Angelo al quarto d’ora. La gara a questo punto è un vero e proprio testa a testa: Parma supera i torinesi al ventesimo minuto, ancora con un calcio di Orlandini e sembra indirizzare la partita in maniera avversa ai torinesi, che appaiono sofferenti anche a causa di un generale calo di ritmo del match. C’è però ancora tempo per il piede magico del solito D’Angelo, che al trentacinquesimo minuto fissa lo score con un calcio piazzato su quello che sarà il punteggio finale: 13 a 11. Inizio migliore non ci si poteva aspettare.

A. Besenzo

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here