Home Spettacoli “Milano fashion week”:collezione primavera estate 2013 by Frankie Morello

“Milano fashion week”:collezione primavera estate 2013 by Frankie Morello

0
SHARE

Il marchio Frankie Morello nasce dalla collaborazione e incontro tra l’estro creativo di Maurizio Modica e Pierfrancesco Gigliotti.Entrambi operano già in campo artistico prima della fusione,ma in ambiti diversi:infatti il primo lavora come performer,coreografo,scenografo e costumista per varie compagnie in ambito teatrale,il secondo si laurea in Architettura al Politecnico di Milano.
La loro avventura insieme nel campo della moda inizia dunque nel 1999 quando, presentando la loro prima collezione uomo primavera-estate, riscuono molto successo tra i buyers e le testate di moda.
Cinque anni dopo,e precisamente nel 2004, la loro collezione si amplia con la linea donna ed accessori,ma è nel 2006 con quella di intimo che trova il suo completamento.
Lo step finale che decreta il loro successo nello star system avviene con l’apertura dello showroom a Milano di 1000 mq nel 2008,mentre l’anno dopo viene inaugurato il loro primo flagship store di 200 mq,sempre a Milano.

Milano fashion week
Milano fashion week

Cosa ci hanno riservato per questa collezione primavera-estate 2013 i due stilisti? La sfilata è stata un tripudio di colori, che ha allietato la vista di buyers,bloggers e giornalisti, in un susseguirsi di mini-tutine,nella tinta unita sia in tessuto lucido che nella declinazione in pizzo macramè,ma anche nella versione multicolor,ed in quella bicolor viola e verde smeraldo di all over paillettes, passando per i completi giacca e pantalone pinocchietto svasato in fondo,nel blu elettrico,accostati alla tinta ciclamino e all’arancione,attraverso i costumi viola, per terminare infine con i tubini smanicati bon ton,ma non troppo,che contengono note di arancione e crème.

 
Per quanto riguarda gli accessori, invece, abbiamo potuto ammirare le maxi-clutch,che resistono ancora per questa stagione, ed i bijoux a forma di saetta;le scarpe,invece,erano caratterizzate sia dagli stivaletti stringati open toe,che dalle decolletès modello Mary Jane, entrambe nella tinta oro e fucsia metallizzato.
La collezione spazia dalla tematica del balletto triadico di Oskar Schlemmer a quella del wrestling,come i due stilisti hanno dichiarato ai microfoni dei giornalisti,ma anche ai temi del Bauhaus    (per chi non lo sapesse,una scuola di architettura,arte e design attiva in Germania, e precisamente a Weimar dal 1919 al 1925) e alle atmosfere circensi.

 

Manuela Catanea

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here