Home Cronaca di Torino Torino: le case costano meno, ma non se ne vendono.

Torino: le case costano meno, ma non se ne vendono.

12
SHARE

Gli effetti della crisi non tardano a farsi sentire neanche sul mercato immobiliare.

Secondo le stime appena fornite dalla società Gabetti riguardanti il primo semestre del 2012 la compravendita di immmobili ha subito una netta contrazione,  nonostante una decisa, forse inattesa, diminuzione del prezzo degli stessi.

Nei primi sei mesi dell’anno si è registrata una diminuzione del prezzo degli immobili a livello nazionale, con un calo pari al 3,3%. Una diminuzione che ha interessato soprattutto le grandi città: tra queste spiccano Milano  ( – 2,5%) , Roma (2, 5%) Firenze (3,7%),  fino alla maglia nera Napoli ,dove il prezzo è  sceso quasi del 5% ( 4,9%)

Anche a Torino la panoramica comunicata da Gabetti non è diversa  con una riduzione del valore  degli immobili del 4,7%.  Un calo  nella domanda che si è presentata in maniera quasi  inattesa visto che il mercato immobiliare del capoluogo piemontese negli ultimi  18 mesi  era stato contraddistinto da una certa stabilità .

Ma nonostante questo trend negativo  nel prezzo della offerta, nei primi 3 mesi dell’anno, anche , il numero delle contrattazioni andate a buon fine è sceso.

Solo a Torino si è registrato una contrazione del 18, 7 . Un trend negativo  in linea con le altre città d’Italia : Milano ( – 10,7%), Roma (- 20,6%) ,Genova (- 21,8%).

La speranza è quella che negli ultimi mesi dell’anno, dopo queste cambiamenti di una delle varialbil ( il prezzo dell’offerta),la domanda di immobili possa tornare a crescere portando il mercato in un nuovo equilibrio, favorendo così il numero di transazioni.

Secondo gli esperti il mercato, che si sono incontrati la scorsa settimana a Santa Margherita Ligure al Forum di Scenari Immobiliari, in Italia  non ci  dovrebbero essere  i rischi di una bolla immobiliare, ma una ripresa vera e proprio è prevista solo  nel 2015.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here