Home Cronaca di Torino Torino ed il caffè: un binomio risalente al 1800

Torino ed il caffè: un binomio risalente al 1800

532
SHARE

Cosa pensereste se vi dicessi Torino? Quali sarebbero le primi immagini, i primi pensieri e concetti  che vi affiorerebbero  nella  mente? Sono sicuro che ben pochi di voi direbbero il caffè, ma farebbero male.

Sì, perché vicino alla Mole Antonelliana, ai gianduiotti, alla Fiat ed al calcio  – giusto per farla breve –  la nera bevanda ricopre, da più di un secolo,un ruolo fondamentale nella storia e nel tessuto della  nostra città.(E non solo perchè qui è stato inventato il caffè espresso per merito de al torinese Angelo Moriondo  ).

Diverse delle principali  aziende di caffè  a livello nazionale e mondiale, infatti,  sono  state fondate a Torino. Ci riferiamo alle società  Costadoro, Lavazza e Vergnano torrefazioni  che  ancora hanno  ancora la propria sede nel capoluogo piemontese  e che tra l’altro  sono state costituite  nello stesso periodo, alla fine del diciannovesimo secolo.

Oreste Beccuti
Oreste Beccuti

Era il 1882, infatti,  quando  Domenico Vergnano  aprì a Chieri una piccola drogheria.

Il locale, però ben presto si specializzò nella macina e nella tostatura dei chicchi di caffè e raggiunse un  primo enorme successo negli anni 30.  Così,  nel 1974  ha festeggiato il primo milione di chilogrammi  venduti ed ancora oggi è un leader del mercato

 

Storia Costadoro

 

Correva, invece,  l’anno 1890  quando Oreste Beccuti aprì la sua torrefazione nella centralissima via Pietro Micca.

Un locale che da subito  divenne un punto di riferimento cittadino e che in pochi anni  passò  da piccola torrefazione a conduzione familiare ad una moderna azienda con stabilimento e depositi in Italia ed all’estero. Una realtà ancora forte  e  che quotidianamente è servita in centinai di bar, non solo torinesi.

Luigi Lavazza

L’ultimo in ordine di tempo nel fondare la propria torrefazione  è sicuramente colui, la cui società, ha ottenuto i maggiori successi, Luigi Lavazza. Il capostipite della famiglia giunse a Torino dalla provincia di Alesandria nel 1884.

E qui, 10 anni  dopo aver chiesto ed ottenuto 50 lire in prestito dalla società Operaia, nel 1894 fondò la propria torrefazione.

Grazie ad una sapiente  miscelazione dei chicchi, un’innovazione per i tempi, Lavazza ottenne da subito un enorme successo, tanto che nel 1927 quotò già la società in borsa. Da allora è stato un crescendo  ed ancora oggi Lavazza è un marchio del made in Italy nel mondo  ed una realtà lavorativa con più di 4.000 dipendenti.

 

 

La Redazione di Mole 24  

(Seguici su Facebook!)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here