Home Cronaca di Torino 114 parrocchie a Torino

114 parrocchie a Torino

1588
SHARE
114 parrocchie a Torino
114 parrocchie a Torino

Torino è grande, per molti è considerabile una metropoli, d’altra parte è una città rossa e che ha vissuto l’occupazione giacobina. Quante saranno le chiese in città? E quante di queste sono parrocchie?

Le chiese di rito Cattolico sono un numero altissimo, potremmo quasi dire incalcolabile anche senza annoverare cappelle interne ad edifici religiosi o pubblici. Le parrocchie, a quanto risulta dall’elenco delle Pagine Gialle, sono almeno 144, una cifra decisamente importante. Questi 144 edifici religiosi sono distribuiti in maniera sparsa sul territorio cittadino, ma vi sono delle aree di maggiore densità, come ad esempio in via Garibaldi nel cuore del centro storico.

Tra le chiese di maggiore rilievo troviamo il tempio della Gran Madre di Dio, capolavoro neoclassico, a pianta circolare del 1827 che incornicia lo scorcio di collina visibile da piazza Vittorio.

114 parrocchie a Torino

La “Gran Madre” ha alimentato anche svariate leggende sulle informazioni riguardanti l’ubicazione del Santo Graal, ipoteticamente indicato dalla statua posta sulla sua scalinata. Un’altra chiesa celebre è il Santuario di Maria Consolatrice, meglio noto come “La Consolata”.

Il Santuario mariano risale addirittura al X secolo, ma fu riprogettato nientemeno che da Guarino Guarini nel 1600 e da Filippo Juvarra nel 1700, una coppia composta da due dei migliori architetti italiani di sempre

La Chiesa di Maria SS. Ausiliatrice fu edificata invece per volere di Don Bosco nel 1865 ed è contraddistinta da uno stile neopalladiano.

All’ombra della sua cupola, sormontata da una splendida statua dorata della Vergine ad opera dello scultore Boggio, il Santo torinese si operò nel sociale e nella predicazione che lo rese celebre e venerato in tutto il mondo.

114 parrocchie a Torino

Una posizione di spicco tra i luoghi di culto torinesi è occupata di diritto dalla Cattedrale di San Giovanni Battista. Il Duomo cittadino risale al 1491 e fu voluto dall’allora vescovo Domenico Della Rovere che scelse di ergerlo su tre antiche chiese medievali.

La chiesa di San Giovanni, poi ampliata anch’essa da Guarino Guarini, è universalmente nota poiché custodisce la Sacra Sindone ed è salita agli onori della cronaca con il terribile dell’11 aprile 1997 che danneggiò anche l’adiacente Palazzo Reale.

M.Albera

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here