Home Teatro Ieri sera, Jack frusciante è di nuovo uscito dal gruppo alle Ogr

Ieri sera, Jack frusciante è di nuovo uscito dal gruppo alle Ogr

3
SHARE

Giovedì 16 agosto, nell’ambito degli eventi estivi, a ingresso gratuito, programmati presso le Officine Grandi Riparazioni, in corso Castelfidardo, a Torino, la compagnia Assemblea Teatro ha portato in scena l’adattamento teatrale di un romanzo cult per gli adolescenti degli anni ’90: Jack Frusciante è uscito dal gruppo, che, a 18 anni dalla pubblicazione della prima edizione, nel 1994, continua a essere un caso editoriale. L’autore, Enrico Brizzi, all’epoca solo diciannovenne, è stato il più giovane scrittore italiano finalista del premio Campiello.

Nel 1996 dal romanzo viene tratto un film che porta all’attenzione del pubblico due giovani attori, Stefano Accorsi e Violante Placido.

Il titolo si ispira al chitarrista italoamericano dei Red Hot Chili Peppers, John Frusciante, che ha lasciato la band una volta raggiunto l’apice del successo.

I protagonisti di questo affresco generazionale che racconta l’adolescenza nell’età contemporanea, Alex e Adelaide, sono due diciassettenni bolognesi che vivono una storia d’amore “ad orologeria”, in attesa che lei parta per l’America dopo il diploma. I due sono circondati da amici e piccole tragedie scolastiche e familiari: una su tutte, quella che riguarda direttamente Martino, il migliore amico di Alex (di lui il pubblico sente solo parlare, non è mai presente in scena, n.d.r.), che diventa, in un certo senso, simbolo della tendenza giovanile ad “uscire dal gruppo/cerchio”,nel quale una generazione si sente intrappolata a causa degli adulti e delle convenzioni sociali.

Marco Pejrolo e Renzo Sicco portano in scena un cast di attori tutti ventenni; interessante l’accostamento della recitazione (aspetto che, a dire il vero, può ancora essere migliorato) insieme alle musiche dal vivo eseguite dai giovani Funky Village, che si cimentano con notevole energia con brani dei Sex Pistols, Cure, Clash, Madness (particolarmente apprezzata “It Must Be Love”, n.d.r.), Ramones, Red Hot Chili Peppers e altri. Peccato per l’acustica e per la capienza della location, che, purtroppo, non ha permesso a una parte del pubblico recatosi alle Ogr, di assistere allo spettacolo.

Si potrà rimediare dal 13 al 15 novembre prossimi, al Teatro Agnelli di Torino, quando lo spettacolo tornerà in scena all’interno del cartellone “Insolito 2012/2013”.

R.Mazzone@mole24.it

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here