Home Cronaca di Torino La 500 sul ponte di Brooklyn ( o lì...

La 500 sul ponte di Brooklyn ( o lì vicino )

5
SHARE

Che ci fa Pitbull a bordo di una 500 Abarth?

In “Get it started”, ultimo video del cantante in collaborazione con Shakira, fa bella mostra di sé la nuova vettura, con uno spazio anche per il rombo del motore della vettura nostrana.

I ben informati parlano anche di un futuro singolo di Pitbull dal titolo “Sexy people”, in collaborazione con Arianna, che dovrebbe cementare la collaborazione tra l’artista e la casa torinese.

Questa non è che l’ultima collaborazione del simbolo che ormai contraddistingue i valori e lo stile della Fiat nel mondo.

Chi infatti non ricorda il tormentone di Jennifer Lopez “Papi”, che ci ha fatto ballare l’estate scorsa e che era contrassegnato dalla fuga-balletto a cavallo di una 500 cabrio bianca?

Nel video si vedeva infatti la cantante preda di un filtro capace di attrarre a sé qualsiasi uomo fuggire a bordo della vettura per le vie di Los Angeles.

Ma la 500 è anche l’auto scelta per il viaggio in America, con “Immigrants”, che vede la vettura tuffarsi dalle scogliere e dai porti o immergendosi direttamente dalle spiagge di Amalfi con uno sprint a metà tra Il sorpasso, James Bond e Fast & Furious per poi riemergere sulle coste americane.

Per il video tra l’altro son state utilizzate sei vetture reali, nobilitando le figure degli stuntman e aumentando l’effetto di spettacolarizzazione.

La colonna sonora che accompagna il lancio americano della vettura, anche nelle versioni cabrio, sport e Abarth è una versione moderna di “Torna a Surriento” a cura di Flavio Ibba e Arianna.

Il carattere sportivo della Abarth era già stato esaltato in America con uno spot in cui Charlie Sheen sgommava a bordo della vettura dentro casa, dalla pubblicità baby in cui si giocava con il carattere degli italiani sin da piccoli.

Per finire poi lo spot “Seduction”, con Catrinel Menghia, una seducente modella con uno scorpione (simbolo Abarth) tatuato sul collo, che si trasforma in una 500 Abarth.

Se poi consideriamo anche i video scelti dall’altra casa del gruppo, Chrysler, troviamo testimonial di altissimo livello e molto legati ai valori americani.

Per il 2012 è stato scelto Clint Eastwood, con il video “It’s halftime America”, mentre nel 2011 era Eminem a spingere sulla storia ed i valori di Detroit, città alla quale aveva già dedicato il singolo “Beautiful”, con un testo sociale e legato al declino della città e alle sue radici di città legata a doppio filo alla produzione industriale.

Fa sorridere a questo punto pensare a quando Elio e le storie tese, negli anni ‘90 cantavano il singolo “Cinquecento” sul ponte di Brooklin, indossando tute da Star Trek. Il brano interpretava in chiave ironica i valori della storica vettura, legandola però anche a valori sociali, quali la cassa integrazione.

 

Luca C.

 

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here