Home Cronaca di Torino Lo shopping a Torino si fa (anche) al mercato

Lo shopping a Torino si fa (anche) al mercato

38
SHARE

Torino è città di grandi mercati e questo si sa. Non sarà celebrato come Porta Portese, stylish come Portobello Road a Londra, ma Porta Palazzo ha tutte le carte in regola per essere definito un mercato da record.

Con i suoi 50 mila metri quadrati di ampiezza, le sue 1000 bancarelle e le 100000 mila persone che ospita ogni giorno, l’area a ridosso di piazza della Repubblica ha tutti i numeri per essere considerata la più grande d’Europa.

Ma per un turista (o anche un cittadino del luogo) che voglia conoscere meglio questa caratteristica particolare di Torino, sarebbe uno scempio fermarsi lì.

La città nasconde infatti una serie di appuntamenti nei quali gli appassionati di ogni tipo di merce possono immergersi e dare sfogo alla loro voglia di shopping low cost.

Il primo esempio è ovviamente il celeberrimo Balon.

Ogni sabato, in piazza Borgo Dora e nelle vie adiacenti, ogni torinese sa che al Balon può trovare di tutto: dalle biclette, nuove e (diciamo) usate, a pezzi rari di artigianato, per non parlare di abiti vintage, vestiti usati e chi più ne ha più ne metta.

Lo shopping a Torino si fa  (anche) al mercato

Il tutto contornato dalle botteghe caratteristiche del quartiere, ovviamente aperte durante i giorni di mercato. Il Balon bissa la seconda domenica del mese, diventando Gran Balon.

A proposito di mercati vintage, piazza della Gran Madre ospita bancarelle letteralmente ricolme di gioielli, bigiotteria d’antan, occhiali e oggetti adatti sia per gli amanti del modernariato che per i fans dell’abbigliamento sui generis (per esempio non sono infrequenti piumaggi di vario tipo).

Appuntamento, in questo caso, per la terza domenica del mese.

Il vintage la fa da padrone anche in piazza Carlo Alberto il secondo sabato del mese e in piazza Vittorio la quarta domenica di marzo, giugno, settembre e novembre (area dedicata più che altro all’antiquariato e al modernariato).

Sempre la quarta domenica del mese (escluso agosto e dicembre) piazza Abba ospita 55 espositori di antichità musicali, mentre libri antichi e stampe d’epoca rivivono la prima domenica del mese (escluso agosto) sotto i portici di piazza Carlo Felice.

Molti poi i mercati dedicati a prodotti biologici e naturali (suggeriamo per informazioni la pagina web http://www.mondobio.net/tutti-i-mercatini-biologici-di-torino-e-del-piemonte.html), mentre gli appassionati dei mercatini natalizi che proprio non possono permettersi viaggi in Austria e in Tirolo possono tornare sulle zone del Balon, perché Borgo Dora ospita al Cortile del Maglio le bancarelle delle feste per tutto il mese di dicembre (info: www.mercatinonataletorino.it).

Ancora in giro per negozi?

La Redazione di Mole24

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here