Home Spettacoli L’eleganza non va in vacanza

L’eleganza non va in vacanza

182
SHARE

L’estate ormai iniziata è la stagione dell’anno più insidiosa per l’uomo di stile: le temperature elevate e la maggiore propensione al tempo libero e alla vacanza rischiano infatti di diminuire l’attenzione per i presidi estetici cui egli è naturalmente propenso.

Occorre innanzitutto precisare che l’uomo di stile non dovrebbe mai vivere la vacanza come un’occasione che autorizzi qualsivoglia mutamento nelle proprie abitudini. Come in altre situazioni e stagioni dell’anno, egli semplicemente si limiterà ad adeguare il proprio guardaroba al clima, agli impegni e alle località in cui trascorrerà il meritato riposo.
Tante collezioni dedicate alla moda mare uomo propongono costumi da bagno innovativi sia nei colori, sia nei modelli, in cui spiccano soprattutto colori forti e design retrò.
Tendenze vintage con modelli di boxer ripresi dal passato ma arricchiti da materiali e colori contemporanei: tonalità fluo e al neon si alterneranno a colori pastello. In particolare tra i colori più decisi che troveremo nei costumi il giallo, il verde menta, il blu navy, ma anche il rosso corallo.
Rivedremo le stampe anni ’70, ma anche le fantasie a fiori in stile hawaiano e poi ancora i costumi a righe verticali e la nota stampa check.
Per quanto riguarda i modelli più in voga, possiamo subito anticipare che gli slip attillati saranno assolutamente fuori moda, così come i boxer lunghi fino al polpaccio. Per l’estate 2012 i costumi maschili saranno un mix di boxer corti fino a metà coscia leggermente stretti, oppure boxer large lunghi fino al ginocchio.
Per la sera l’intramontabile jeans o pantaloni in cotone blu, crema o bianco, divertenti anche in colori insoliti come il verde mela, il rosa antico, il giallo limone, il rosso prugna.
Se ci si lascia guidare dal faro del buon gusto, non vi è limite, in vacanza, al numero e al colore delle camicie da mettere in valigia. Molte saranno button-down in oxford leggero, lino irlandese o popeline, di taglio piuttosto ampio e rigorosamente con maniche lunghe, mai mai a mezze maniche!
Le uniche concessioni alla mezza manica riguarderanno le polo in cotone a nido d’ape.
Tra le giacche, il blazer blu occupa un posto privilegiato, in trasparente lana ritorta o addirittura in seta shantung, prevalentemente sfoderato, in versione monopetto (a tre bottoni) o doppiopetto (a sei), con tasche a filo o (meglio) a toppa, bottoni in metallo o in madreperla, esso sarà un fedele compagno nelle occasioni formali oppure in quelle più mondane ma meno impegnative.
Lo stile e l’eleganza non devono mai andare in vacanza!

di Andrea Gervasio

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here