Home Cronaca di Torino La terra trema, Torino corre in soccorso

La terra trema, Torino corre in soccorso

9
SHARE
La terra trema, Torino corre in soccorso
La terra trema, Torino corre in soccorso

C’è anche tanta, tanta Torino e tanto Piemonte nel sostegno al drammatico terremoto che a fine maggio si è abbattuto sull’Emilia Romagna e che ancora oggi non fa dormire notti serene a migliaia di persone, rimaste nella migliore della ipotesi senza un tetto sotto il quale ripararsi.

Quando tutto sembra essere perduto, quando non si trova un’alternativa alla disperazione, sono proprio gli aiuti dei volontari e delle centinaia di persone che si adoperano per dare una mano le spinte necessarie per ripartire: Torino ancora una volta non si tira indietro, e insieme a tutta la provincia si sta dando da fare con le associazioni di volontariato, di Protezione Civile e non solo.

«Siamo in Emilia dalla fine di maggio – spiega il presidente del Coordinamento Provinciale Volontariato Protezione Civile Umberto Ciancetta – Siamo partiti dopo il primo terremoto, con destinazione San Giacomo di Roncole, con una colonna mobile composta da tende, macchine operatrici, camion per il trasporto dei materiali e attrezzature, moduli bagno, modulo lavatrice, la cucina, letti, gruppi elettrogeni».

La vita nei campi non è semplice e non solo per gli sfollati: «La mattina di martedì 29 una forte scossa, pari a 5.8 magnitudo, ha nuovamente sconvolto il territorio, aumentando il numero di ospiti del campo e portando alla richiesta di costituirne un secondo, con conseguente richiesta di nuovi mezzi e volontari.

La terra trema, Torino corre in soccorso

Ciò che complica la gestione dei campi è la presenza di persone di etnie diverse: Tra i principali sono quelli relativi all’assegnazione dei posti tenda, la religione e la cultura differente.

Per fortuna abbiamo sistemato alcuni problemi pratici come l’allestimento di locali lavanderia e di strutture per ripararsi dal sole, in vista del caldo estivo». Continua anche fra gli altri l’attività dei volontari di Croce Verde Anpas, che svolgono turnazioni settimanali nei campi di Novi di Modena (lì sono presenti volontari provenienti dalle Pubbliche Assistenze Anpas Croce Verde Torino e Gruppo Volontari Ambulanza Verolengo), e di Mirandola, dove stazionano i volontari di Sauze d’Oulx Volpiano.

Il cuore di Torino batte, più forte della paura.

Andrea Besenzoni

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here