Home Articoli HP Torino e le storie d’amore celebri della città!

Torino e le storie d’amore celebri della città!

101
SHARE
Torino e le storie d'amore
Torino e le storie d'amore

Non si può parlare di storie d’amore di Torino senza citare quella tra re Vittorio Emanuele II e la Bela Rosin.

Il primo Re d’ Italia si innamorò della sensuale contadina e l’amò per un lungo suo pezzo di vita. Di un amore certamente tumultuoso e passionale nel segreto delle loro stanze da letto, ma che visto da fuori e a distanza di tanto tempo fu soprattutto un amore pacato, domestico e familiare.

Il Re la vide per la prima volta affacciata a un balcone di Racconigi, alla fine dell’immancabile battuta di caccia. È il 1847: lui ha 27 anni, quattro figli e uno in arrivo, è l’erede al trono del Regno di Sardegna. Lei di anni ne ha solo 14. Ma questa storia, piaccia o no, non c’entra niente con gli odierni caroselli pseudo-erotici del potere.

È una storia di amore nel vero senso della parola, in e con tutti i sensi(tante le storie e le filastrocche in proposito). Rosina darà a Vittorio due figli e la vita intera. Dopo la morte del re per una polmonite, nel 1878, lei gli «sopravviverà» (parole sue) sette anni. Prima, lo segue in tutte le tappe dell’Italia che si fa, sempre discosta. Ma sempre presente.

In tempi più recenti Torino si veste di romanticismo in quanto scenario prediletto da registi e sceneggiatori.

Ambientazione di Manuale d’amore 3, Seta che, a parer mio, è una delle più belle storie d’amore mai scritte e successivamente girate, Maschi contro femmine, Profumo di donna, La solitudine dei numeri primi, La donna della domenica, Ferdinando e Carolina.

A proposito di amori torinesi… Come non citare i nomi celebri accostati a quello dell’Avvocato Gianni Agnelli: non sono molte le paparazzate(a differenza di quelle che hanno sorpreso il suo ribelle nipote Lapo Elkann, perennemente sotto i riflettori ) ma le voci sulle sue presunte amanti dell’epoca sono ancora oggi diffuse e, per molti date per certe.

Tra le foto celebri quelle che lo ritraggono con Anita Ekberg, Monica Guerritore, Rosanna Podestà davanti al ristorante Passetto, una foto di lui che a Saint-Tropez entra in acqua in jeans, e ricercate espadrillas in mano, per inseguire una bionda bellezza in bikini bianco, fino al famoso scatto di lui nudo che si butta dalla barca, pubblicata per primo da un giornale spagnolo e solo dopo in Italia.

Insomma Torino è senza dubbio una città che offre molti spunti romantici… Forse per le sue belle vedute, per i romantici locali, i malinconici panorami, la gente discreta, gli angoli segreti…

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here