Home Spettacoli Iude il collettivo di designers che rivoluziona la moda torinese

Iude il collettivo di designers che rivoluziona la moda torinese

14
SHARE
angelo bellotti photography
angelo bellotti photography

A marzo si è tenuta a Torino, nell’esclusiva cornice di Palazzo Graneri della Roccia, sede del Circolo dei Lettori(già protagonista di numerosi eventi culturali), la presentazione delle collezioni primavera estate 2012 di Iude (Independent Upcoming Designers), che si propone come collettivo di sette designers: cinque di loro hanno deliziato il pubblico con le proprie creazioni, con la contaminazione di danza e musica dello Shade Dance Company di Andrea Fornelli.
Ma andiamo a conoscerle meglio!
Il marchio Fuzia, abbreviazione del nome della sua creatrice Faouzia Jammali, nasce il 19 febbraio del 2011, con l’inaugurazione del suo atelier e basa la propria filosofia sulla necessità di soddisfare le esigenze della donna contemporanea attraverso prodotti di pregio studiati nei minimi particolari.
La collezione presentata passa dai colori pastello, come detta la moda attuale, a quelli più decisi come il verde smeraldo: il tutto senza perdere in femminilità, anzi alcuni suoi abiti, in particolare quelli formati da tessuto plissettato uniti a dettagli in pelle, danno l’idea della donna sirena che, se possibile, acquista ancora più charme e risulta eterea ai più.
Morfosis: fondata da Alessandra Cappiello nel 2003, è una linea completa di prêt-à-porter ed accessori per la donna che ama stare al passo coi tempi senza perdere di vista la qualità, data dall’attenzione dedicata ai capi, frutto di lavoro sartoriale.Dal 2007 Rita Mazzeo entra a far parte dell’azienda, affiancando Alessandra nell’ ideazione e creazione delle collezioni.
La collezione si è fatta notare per le linee morbide e sinuose, con indumenti che spaziano dal top trasparente effetto vedo- non vedo, alle tutine, agli abiti leggeri e svolazzanti, nei toni del verde acido e del nero, passando per il total white, adatta ad una donna decisa che non ha paura di mostrare il proprio carattere, con stampe floreali che richiamano alla primordialità della natura.
Ombradifoglia, il marchio fondato dalla stilista Elena Pignata, nasce nel 2006: questa designer di moda, formatasi prima all’Istituto “Feller” di Alba e al poi “Carlo Secoli” di Milano, oltre ad avere già all’attivo un intenso percorso professionale è stata vincitrice di importanti concorsi internazionali.
Delle sue creazioni ci ha colpito tutto: la scelta di colori forti e per questo di grande impatto come il rosa corallo e il rosa fucsia, diktat di questa estate; il fatto che abbia affiancato alla collezione femminile quella maschile, che aveva la stessa matrice delle nuances femminili, l’uso di composizioni floreali come copricapi e, ciliegina sulla torta, la scelta di utilizzare le collane in pelle fatte a mano, frutto della creatività dell’artista Roberta Scamuzzi.
Agata Della Torre è il nome con cui Giuseppina Di Paola firma le proprie collezioni e nasce nel 2008 per dare vita e tradurre in realtà le sue ricerche sulla rielaborazione delle forme, in un crescendo di architettura e moda, sue due passioni, che si mescolano inevitabilmente.
La collezione colpisce per la sua austerità e discrezione, data dalla scelta dei colori scuri e dei gonnelloni, che conferisce così un velo di mistero, senza però perdere in ricercatezza dei tessuti e rifinitura delle creazioni, che a tratti sono avvertite come bon ton, dato l’accostamento di colori come il bianco e il grigio scuro.
Catherine Carpentier, invece, può contare su una formazione davvero singolare: ha seguito infatti la carriera di attrice di teatro per molti anni decidendo poi di lasciare il palcoscenico per diventare allevatrice, mestiere che si lega alla sua passione per la moda: grazie a questa sua occupazione cura personalmente la scelta delle materie prime, oltre ad esserne la realizzatrice, assicurando così la qualità e il controllo dei tessuti.
Nella collezione da lei presentata abbiamo potuto ammirare abiti tunica e ampi top dal gusto romantico e delicato, nelle declinazioni della fantasia floreale e a pois e della stampa geometrica, uniti ai colori vivaci e d’effetto come il rosso e l’arancione.
Se siete rimasti incuriositi sappiate che Iude è presente sia online sul sito ufficiale www.iude.it che nello showroom di via Melchiorre Gioia 10/b, un vero e proprio concentrato di moda e design, dov’è possibile visionare ed acquistare i capi presentati in passerella.

Manuela Catanea

*foto di Angelo Bellotti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here