Home Spettacoli MUST HAVE DEL MESE: le Mary Jane

MUST HAVE DEL MESE: le Mary Jane

6
SHARE

Quando sentite pronunciare Mary Jane qual è la prima cosa che viene in mente?
Il personaggio dei famosi fumetti Marvel?O la celebre canzone di Janis Joplin? Mi dispiace deludervi ma…siete fuori strada in entrambi i casi.
Eh sì, perchè ci riferiamo nientemeno che al modello di scarpe stringate sul collo del piede indossate dalla protagonista Dorothy , del libro per ragazzi del 1900 divenuto poi film nel 1939 , ” Il mago di Oz”.
L’origine del nome si deve al fumetto Buster Brown creato da Richard Outcault, pubblicato dal 1902 sul New York Herald, nel quale erano protagonisti due bambini, Buster Brown appunto e la sorellina Mary Jane, che indossavano le suddette scarpe.Fecero la loro comparsa ai piedi delle fanciulle e dei fanciulli solo nel 1904, anno in cui la Brown Shoe Company iniziò a produrle dopo aver incaricato per la fiera mondiale di St.Louis il fumettista Richard Outcault affinchè le pubblicizzasse ed erano rivolte ad un pubblico sia maschile che femminile.
Ebbene, quest’anno si sono fatte rivedere sulle fashion victims, proposte chiaramente in versione rivisitata.
Cacharel le ha proposte in versione classica in vernice nera con tacco a spillo per uno stile da Lolita, Dolce & Gabbana ha presentato una versione piuttosto grintosa con tacco e stampa animalier; Marc Jacobs invece, oltre a creare la versione a punta stretta con tacco e fantasia bicolor , si è lanciato con la versione flat(rasoterra per intenderci) adatte, a mio avviso, alle più alte.
Louboutin invece, per non smentirsi le ha proposte nella versione con il plateau, che è ormai diventato il suo marchio di fabbrica.
Sono disponibili inoltre anche in versione low cost da Zara, che le ha lanciate in vernice beige, con tacco a stiletto.
Sono abbinabili a diversi capi ma, se volete regalarvi uno stile sbarazzino facilmente portabile, il consiglio è quello di affiancarle ad un paio di jeans e magari ad una borsa a tracolla..per uno stile urban-retro!

M.C.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here