Home Cronaca di Torino Dal Biberon al Bar-z-8, crescere nella movida torinese

Dal Biberon al Bar-z-8, crescere nella movida torinese

29
SHARE
nomi locali Torino
nomi locali Torino

Piccola premessa: non conta la qualità del cocktail, o la popolarità della zona. Qui si parla di giochi di parole: perché c’è modo e modo di chiamare un locale. Non ce ne voglia Stefano Benni, il suo Bar Sport non morirà mai.
Ma in città la fantasia non manca, a cominciare dai riferimenti alla propria posizione topografica: il Lobelix, situato in piazza Savoia, allude all’obelisco eretto per festeggiare l’abolizione del foro ecclesiastico. Il Lobelix ha avuto tanto successo, grazie anche ai suoi pantagruelici aperitivi, da trovarsi “costretto” ad aprire una filiale nella gettonatissima piazza Vittorio (mica cotica!).
Oppure Damadama, per fare un altro esempio, è chiaramente collocato in piazza Madama Cristina. Un cocktail-bar in una delle zone che si stanno riqualificando grazie alla movida: San Salvario sta riprendendo vita grazie alla presenza di locali come questo wine-bar, al cui interno si possono anche trovare chicche discografiche come in una bancarella del Balon. Sempre in San Salvario si trova il Biberon, locale dove si trovano parecchi frequentatori dei circoli ARCI quando non frequentano circoli ARCI: rinomata rhumeria declinata a metà tra la Chicco e il Nunc est bibendum di oraziana memoria, si trova in via Silvio Pellico 2 e resta aperto fino ad ore improponibili, dove si può essere intrattenuti da frizzanti jazz session.
Molto più espliciti il Bar-collo, il Traballo e il Brillo Sparlante (il quale vince a mani basse il contest per il nome più azzeccato): il primo si trova in corso Regina Margherita 88 ed è una chupiteria niente male (vi si trovano più di 100 chupiti diversi), arredata in stile anni ’70 e con il dehor aperto tutto l’anno; il Traballo invece è su lungo Po Cadorna 1, di fronte alla scalinata dei Murazzi: è un locale piccolo e movimentatissimo, con birra offerta a 3.00 € ed un viavai di studenti Erasmus, specialmente spagnoli.
Locale italiano, clientela anche spagnola: come può mancare il calcio? E infatti non manca, dato che il Traballo trasmette tutte le partite di Serie A e di Liga dai sui televisori. Infine, il Brillo Sparlante, che al di là del nome accattivante ripropone un’atmosfera soft, da bistrot parigino, con musica non invasiva e un ambiente tranquillo e rilassato. Si trova in via Borgo Dora 14, ed anche qui il viavai, le luci, il passaggio delle persone sono la strada per risanare una zona in cui i problemi non son mai mancati. Accanto al Brillo Sparlante si trova l’Ambharabar, nome dalla grafia esotica ed orientaleggiante ma con un suono da filastrocca per bambini: il civico di via Borgo Dora in questo caso è il 10, dove i clienti vengono accolti su due piani con diverse salette in stile moresco, di cui una allestita per i fumatori. Infine, a due passi dalla Gran Madre, in corso Moncalieri 5, si trova il Bar-Z-8, squisita vodkeria (e più in generale, cocktail bar) dove si possono gustare liquori rarissimi: il proprietario infatti va alla ricerca di etichette fuori produzione per proporre ai suoi clienti brindisi e sapori introvabili nel resto d’Italia.

Umberto Mangiardi

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here