Home Spor-to Su Amauri, aveva ragione lo Juventus Store!

Su Amauri, aveva ragione lo Juventus Store!

3
SHARE
Amauri scudetto juve
Amauri scudetto juve

Quando, qualche mese fa, scrivevamo dell’odiata gigantografia di Amauri allo Juventus Store dell’8 Gallery eravamo sicuri di interpretare un sentimento di fastidio e malumore diffuso nei cuori dei tifosi juventini. Colpa dello stesso Amauri, oggetto misterioso del calcio italiano, salutato all’arrivo da Palermo come il bomber che avrebbe potuto risollevare le sorti della ditta bianconera e partito da Torino come un costosissimo brocco impossibile da accasare altrove.

Un fuoco di paglia che agli juventini ha causato più mal di pancia che gioie tanto che in molti non intravedevano più l’opportunità di vederlo trionfante con la maglia numero 11 che fu di Bettega e Nedved sulla gigantografia della galleria commerciale.
E quasi come per un eroe in decadenza la sua effigie è stata rimossa prima ancora del suo trasferimento a Firenze. Gloria e onori sono del resto sono due compagni di viaggio particolarmente volubili e incostanti, nel calcio legati soprattutto a risultati ed atteggiamento.

Nelle ultime battute del mercato di riparazione Amauri era stato sbolognato alla Fiorentina facendo la gioia dei tifosi juventini. Da un lato perché si toglievano un peso anche se solo per pochi mesi, dall’altro con la segreta speranza di rifilare una fregatura all’odiato nemico viola.
Certo nessuno di noi avrebbe mai potuto immaginare quello che sarebbe successo e soprattutto che Amauri si candidasse a diventare uno dei possibili aghi della bilancia del campionato tra Milan e Juventus. Il gol decisivo nella sfida contro il Milan ha regalato più gioie ai tifosi bianconeri che a quelli viola, ormai concentrati sull’eventualità di una retrocessione.

Carvalho De Oliveira Amauri, al suo primo gol con la Viola, ha fatto nuovamente breccia nei cuori dei tifosi juventini e se le cose dovessero restare come sono, in caso di trionfo finale sarebbero in molti a doversi scusare con l’italo-brasiliano. E chissà che questo gol inatteso non possa giocare a favore di una sua permanenza in maglia bianconera, visto che a fine stagione Amauri lascerà le sponde dell’Arno per ritornare all’ombra della Mole.

Marco Gallo

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here