Home Articoli HP Detroit, Glasgow, Gaza, Shenyang… Torino ed i suoi “gemellaggi”

Detroit, Glasgow, Gaza, Shenyang… Torino ed i suoi “gemellaggi”

224
SHARE
Detroit, Glasgow, Gaza, Shenyang... Torino ed i suoi
Detroit, Glasgow, Gaza, Shenyang... Torino ed i suoi "gemellaggi"

Torino e i suoi gemellaggi: li abbiamo in tutto il mondo e nemmeno lo sapevamo.

Uno dei primi gemellaggi siglati dalla città di Torino è quello con Chambéry: un accordo, finalizzato ad instaurare ed approfondire i rapporti di collaborazione ed amicizia attraverso una reciproca conoscenza in vari settori che fu firmato nel 1957.

Un importante accordo plurimo è stato siglato da Torino insieme ad altre città europee, si tratta del “Ring of twinned cities”, accordo che trovò fondamento nello spirito di solidarietà esistente tra le città coinvolte, nel forte senso di appartenenza alla comunità europea e nei profondi sentimenti di affinità in numerosi settori. Questo accordo racchiude il gemellaggio di Torino con le città di Colonia, Esch sur Alzette, Liegi, Lille e Rotterdam.

Detroit, Glasgow, Gaza, Shenyang... Torino ed i suoi "gemellaggi"

Nel Regno Unito il gemellaggio di Torino è con la città di Glasgow. Un accordo giovane, nato solo nel 2003 e finalizzato ad instaurare scambi di informazioni ed esperienze nel campo del rinnovamento urbano, della produzione industriale e dell’occupazione; oggi i principali scambi tra si realizzano nel campo degli interventi di rigenerazione delle aree periferiche urbane.

Per quanto riguarda le città extra europee un accordo è stato concluso oltreoceano con Campo Grande in Brasile e finalizzato alla collaborazione in ambito universitario, culturale, sociale ed economico.

Nella vicina Argentina, la città di Cordoba è gemellata con Torino dal 1986 per instaurare un rapporto di reciproca collaborazione e amicizia nei settori della cultura, economia e sviluppo tecnologico.

Torino è gemellata anche con una città dal nome davvero difficile da pronunciare che si trova in Guatemala: Quetzaltenango.

Detroit, Glasgow, Gaza, Shenyang... Torino ed i suoi "gemellaggi"

L’accordo, finalizzato al consolidamento della pace ed al rafforzamento delle istituzioni locali e della democrazia, fu proposto da Rigoberta Menchu Tum, premio Nobel per la Pace nel 1992, che aveva ricevuto la cittadinanza onoraria di Torino nel 1991.

Nel 1993 la Giunta torinese si impegnava ad avviare un gemellaggio con una città Israeliana e una palestinese, che venne individuata Gaza e l’accordo fu firmato nel 1999. Oggi i principali scambi tra Gaza e Torino si realizzano nel campo degli interventi di promozione della pace.

Negli USA Torino ha accordi con la città di Detroit e di Salt Lake City.

Detroit, Glasgow, Gaza, Shenyang... Torino ed i suoi "gemellaggi"

Il gemellaggio tra Detroit e Torino finalizzato a rafforzare i rapporti già esistenti e promuovere lo scambio in ambito culturale, sociale ed economico si concluse nel 1998.

La città di Salt Lake Cty che come Torino ha ospitato i giochi olimpici invernali, conclude un accordo nel 2006 sulla base dell´impegno comune per lo sviluppo sociale, culturale ed economico e della necessità condivisa di trasmettere l´eredità positiva dello spirito olimpico.

In Oriente due importanti gemellaggi tra Torino e una città del Giappone: Nagoya. L’accordo venne firmato a Nagoya durante l’Expo Universale Aichi 2005, in occasione del Festival delle Città Gemellate di Nagoya.

Detroit, Glasgow, Gaza, Shenyang... Torino ed i suoi "gemellaggi"

L’accordo si occupa di promozione reciproca dei maggiori eventi internazionali e dell’arte contemporanea, scambi tra istituzioni economiche per favorire il sistema delle imprese (in particolare Automotive e ICT), scambi nell’ambito del design. Infatti entrambe le città hanno in comune una forte tradizione industriale ed automobilistica (Nagoya è la Città della Toyota, Mitsubishi e Honda).

Infine spostandoci in territorio cinese invece Torino è gemellata con la città di Shenyang dal 1985. L’accordo è finalizzato ad instaurare e approfondire i rapporti di collaborazione ed amicizia attraverso una reciproca conoscenza in vari settori.

 

Clementina Pansoya di Borio

(Seguici su Facebook!)

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here