Home Cronaca di Torino Juventus Stadium: quale nome per il futuro?

Juventus Stadium: quale nome per il futuro?

15
SHARE

Dimmi come ti chiami, e se proprio non ti dirò chi sei almeno potrò farmi un’idea di quanto guadagni.

Il toto nomi è tuttora apertissimo: si va dalla multinazionale delle lattine energetiche Red Bull ai colossi elettronici asiatici LG e Samsung (quest’ultima non nuova in Piemonte, dato l’ingente esborso per la sponsorizzazione di Torino 2006).

Praticamente a zero le possibilità di una sponsorizzazione italiana: il colosso bancario Intesa-Sanpaolo sembra essersi tirato indietro, mentre l’ipotesi Alitalia è praticamente tramontata.

Se proprio dovrà essere una compagnia aerea, meglio guardare all’estero: Thai Airways, Qatar Airways e Cathay Pacific Airways sembrano avere le credenziali giuste.

Sembra invece scongiurata la chimera di un “Conad Stadium”, nome che aveva generato qualche smorfia nella tifoseria juventina e una carrellata (è il caso di dirlo) di sfottò e ironie varie da parte di tutti i tifosi rivali – non a torto, va detto.

Juventus Stadium: quale nome per il futuro?

Ad oggi, comunque, si tratta di sole illazioni: l’unica certezza è che lo sponsor dello stadio non potrà essere un concorrente di Nike (che è già sponsor tecnico) ed un concorrente del Gruppo Fiat (e ci mancherebbe).

Impossibile A metà tra grandi aspettative e pungenti sfottò dei cugini granata, prosegue da parte della dirigenza della Juventus l’affannosa ricerca di uno sponsor che si accolli l’onore e l’onere (si parla di un esborso in tripla cifra) di legare il proprio marchio allo Juventus Stadium, l’impianto bianconero nuovo fiammante inaugurato ai primi di settembre.

infine (lo si deve ripetere per gli inguaribili sentimentali) che lo stadio sia dedicato ad un grande nome della storia juventina (uno a caso, l’Avvocato): il romanticismo non porta denaro.

Dunque lo Juventus Stadium continuerà a chiamarsi Juventus Stadium ancora per un po’. Il tutto per l’orrore dei puristi della lingua latina, che sentono pronunciare il nome del catino bianconero all’inglese, “stèdium”. Teoricamente, l’appellativo dovrebbe essere letto normalmente, “Stadium” appunto, ma non ci sentiamo di fare le pulci ai colleghi che cercano di rendere il prodotto più internazionale e – se volete – esportabile.

Semmai, ci si potrebbe rivolgere alla stessa società bianconera: ma chiamarla Juventus Arena, che era più facile, più originale e suonava pure meglio?

Umberto Mangiardi

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here