Home Spor-to Recordando: è iniziata la stagione del podismo su strada

Recordando: è iniziata la stagione del podismo su strada

2
SHARE

Un sole e una temperatura primaverili, hanno accolto domenica mattina i circa 700 appassionati che hanno partecipato all’evento che ha ufficialmente aperto la stagione del podismo su strada torinese: la Recordando.

Messi da parte cappellini e guanti, con le corse campestri quasi definitivamente in archivio, si ricomincia con l’asfalto, terreno assai amato dai piemontesi. E nel capoluogo sono sempre molte le occasioni per misurarsi su varie distanze.

La manifestazione svoltasi ieri, organizzata da Giro d’Italia Run presieduta dal recordman torinese Enzo Caporaso, si è svolta all’interno del parco Ruffini, uno dei ritrovi più abituali per i runner cittadini.

Erano previste due competizioni: la maratona sulla classica distanza dei 42,195 chilometri e, prima di questa, una gara sui 10 chilometri. Entrambe sono state corse sul circuito ad anello di due chilometri omologato dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera, il quale è permanente e si trova proprio al centro del parco.

Il particolare nome della maratona, Recordando, è nato dal fatto che l’evento cerca ogni anno di scrivere nomi nuovi nel libro dei guinness dei primati sportivi.

Recordando: è iniziata la stagione del podismo su strada Torino

Dopo i serial runner Enzo Caporaso e Cristina Borra, primatisti mondiali di maratone consecutive, e i chilometri macinati palleggiando con la palla da basket da Marinella Satta e con camice da medico e stetoscopio al collo di Simone Bracciodieta, quest’anno il Piemonte Dream Team, rappresentanza podistica regionale, è riuscita a entrare nell’olimpo dei record inaugurando una nuova categoria: la maratona più veloce di sempre corsa da una staffetta femminile.

Fin dalle prime ore del mattino il parco Ruffini ha iniziato a riempirsi di colori e rumori, quelli portati dai podisti più o meno amatoriali provenienti da varie parti della regione.

Davvero tanti i runner che si sono dati appuntamento per quella che è stato prima di tutto una festa dello sport, a testimoniare ancora una volta la grande passione dei torinesi per la corsa. Alle 9.30 è stato dato il via alla gara sui 10 chilometri ed era suggestivo vedere quel serpentone colorato di 500 persone correre lungo il tracciato del Ruffini.

I classici corridori della domenica mattina hanno dovuto così per qualche ora deviare il loro classico giro d’allenamento, perché dopo la 10 mila metri si è disputata la 42 chilometri, che era anche valevole come campionato nazionale Uisp sulla distanza. Per la cronaca, Andrea Bertuglia e Raffaella Petrilli si sono aggiudicati questo importante titolo.

La giornata si è poi conclusa con le premiazioni e con la solita festa del podismo, che è semplicemente stare insieme e insieme godere le gioie e le fatiche di uno sport straordinario e unico come la corsa.

M.C.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here