Home Cronaca di Torino Piemonte: una regione di “Dal masso, Barale, Dutto e Giraudo”

Piemonte: una regione di “Dal masso, Barale, Dutto e Giraudo”

SHARE
Tempo di lettura: 2 minuti
I cognomi delle persone in Italia sono spesso curiosi, in ogni regione ci sono, poi, cognomi caratteristici.
Anche per questo è stato creato  un vero e proprio elenco dei cognomi piu’ diffusi in tutta Italia che parte ovviamente con Rossi che è il cognome di  circa 6.000 persone.
Per quanto riguarda i cognomi attualmente più diffusi in Piemonte  ci sono due diverse categorie: i cognomi  tradizionali, legati al territorio e i cognomi extraregionali, collegati all’immigrazione interna dal Sud Italia soprattutto negli anni ’50 e ’60.Oltre il 90 % delle persone che abitano in Piemonte portano i seguenti cognomi: Dal masso, Barale, Dutto e Giraudo.
Ci sono poi cognomi derivati da soprannomi o nomi di animale o di origine bucolica che sono diffusi nella nostra regione: Quaglia, Cavallo, Gallo, Pesce, Merlo, Capra, Mosca, Volpe, Bo (da “bove”), Bracco (cane da caccia), Grillo, Lupo, Fasano (che significa fagiano).
Altri cognomi riferiti a  caratteristiche fisiche Bruno, Grosso e Grasso, Leone, Negro, Ricci, Gamba, Testa ed infine i cognomi legati alla botanica come Prato, Fiore, Bosco, Fenoglio (dal “finocchio”).
Piemonte: una regione di "Dal masso, Barale, Dutto e Giraudo".
Piemonte: una regione di “Dal masso, Barale, Dutto e Giraudo”.

E’ difficile invece attribuire la provenienza di alcuni cognomi come  Giordano, Leone o Bianco perchè sono tipici e tradizionali sia al Nord che al Sud; spesso però si tratta proprio di cognomi meridionali cresciuti in Piemonte grazie all’immigrazione.

Per quanto riguarda i cognomi legati al lavoro il cognome piu’ diffuso è Ferrero, legato al mestiere del “fabbro” così come Ferraro, Ferreri, Ferro, Ferri e Ferraris.

Correlato:  General Motor cerca a Torino nuovi ingegneri

Sempre legati al mondo del lavoro ci sono il “capraro” (Cravero), il “fornaio” (Panero), il “fabbricante di botti” (Bottero), il “macellaio” (Beccaria), il “vaccaro” (Boero), il “fabbricante di corde ” (Cordero).

Come ultimo nell’elenco dei cognomi diffusi in Piemonte  rimangono quelli derivati da nomi di persona, d’origine germanica con il tipico suffisso -aldo come Grimaldi, Giribaldi, Rinaldi, Gastaldo, Rinaldi ma anche con la variante -audo come per Giraudo, Arnaudo, Einaudi, Rinaudo, Baudino.

Clementina Pansoya



Commenti

SHARE