Home Teatro “Stanno suonando la nostra canzone”…a teatro

“Stanno suonando la nostra canzone”…a teatro

1
SHARE

“Stanno suonando la nostra canzone”, commedia musicale di Neil Simon, con musiche di Marvin Hamlisch e liriche di Carol Bayer Sager, debutta a Broadway nel 1979, totalizzando 1072 recite consecutive. Nel 1981 arriva per la prima volta sui palcoscenici italiani, interpretata da Gigi Proietti (che ne curava anche la regia) e Loretta Goggi. Curiosa la “genesi” di questo testo: Simon e Hamlisch collaboravano con l’intento di scrivere un musical. In quel periodo Hamlisch cominciava la sua burrascosa relazione sentimentale con la giovane paroliera Carol Bayer Sager. I racconti del musicista a proposito di questa relazione intrigarono a tal punto il commediografo che decise di sviluppare la nuova commedia intorno ai personaggi di Sonia Walsk (Bayer Sager) e Vernon Gersch (Hamlisch) e alla loro tempestosa e divertente storia d’amore. Lui un musicista di grande successo, ma attanagliato da nevrosi che minano il suo instabile sistema nervoso; Sonia, nella sua affascinante insicurezza, risulta il personaggio più imprevedibile e complesso. Quando è assalita dai dubbi – e soprattutto nel tentativo di gestire il suo morboso attaccamento nei confronti del suo “ex-convivente” Leone – lei comincia a consultare le sue “girls”, rappresentate sulla scena da tre spumeggianti ballerine; e anche Vernon riceve sulla scena il supporto di tre baldanzosi “boys”.

La coppia protagonista di questa nuova edizione è formata da Giampiero Ingrassia e Simona Samarelli entrambi artisti con un grande senso dell’umorismo e bravi cantanti (anche se quest’ultima troppo spesso rifà il verso a Loretta Goggi, anche quando le battute otterrebbero comunque l’effetto desiderato, n.d.r.). Un’interpretazione “posata” quella di Giampiero Ingrassia, che incarna un Vernon sì nevrotico e innamorato, ma che pure si lascia quasi scorrere tutto addosso, adattandosi all’istanza di pessimismo universale alla Woody Allen più o meno marcata. La regia è affidata a Gianluca Guidi (già interprete in una precedente versione italiana sul finire degli anni Novanta).

Correlato:  Cenerentola: una favola in diretta da Torino

Lo spettacolo effettua alcune tappe in Piemonte fino al 20 dicembre e arriverà al teatro Alfieri di Torino dal 6 all’11 marzo 2012, per poi concludere la propria tournée al Sistina di Roma il prossimo aprile.

Roberto Mazzone

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here