Home Cronaca di Torino L’ospedale Valdese chiude?

L’ospedale Valdese chiude?

1
SHARE

Cosa ne sarà in futuro dell’ospedale VALDESE?

E’ quello che da quasi un anno si chiedono i residenti, i commercianti e gli abitanti di San Salvario, terrorizzati dall’idea di una chiusura. In 4mila hanno sottoscritto una petizione che chiede di salvare la struttura, passata nel 2005 sotto il controllo della Regione.

Finora le tante domande dei cittadini non hanno ricevuto risposte esaustive se si eccettuano alcuni proclami isolati. L’argomento Valdese è stato cavalcato durante le ultime elezioni amministrative benché il Comune non abbia competenze in merito poi è tornato nel dimenticatoio.

Molto dipenderà dal piano di riordino della sanità piemontese che stanno approntando in Regione e che dovrebbe trasformare il Valdese in un ospedale di prossimità sotto il controllo delle MOLINETTE . La paura dei cittadini è quella che dietro i proclami e i piani sanitari si voglia celare in realtà una dismissione dell’ospedale che potrebbe anche diventare una clinica privata.

E la realtà dei fatti non autorizza ad immaginare scenari molto diversi. Da circa due anni il VALDESE continua a perdere un pezzo dopo l’altro a vantaggio di ospedali come il Martini o l’oftalmico e continuano a mancare le risposte. L’ultima ad andarsene è stata la farmacia, trasferita al Martini. Un vero fiore all’occhiello dell’ospedale di via Silvio Pellico che forniva farmaci ospedalieri e riforniva anche i Ser.t. In precedenza altre eccellenze dell’ospedale – diventato poco dopo il passaggio un week hospital, attivo solo da lunedì a venerdì – erano state trasferite altrove dando la stura alle polemiche ed ai timori del quartiere.

L’unica certezza, per il momento, è che dal primo gennaio 2012 partiranno i tanto attesi e più volte rimandati lavori di ristrutturazione che riguarderanno un’intera ala dell’ospedale.

Correlato:  E se fosse Chiamparino l'outsider per il Quirinale?

Per capire davvero cosa ne sarà dell’ospedale non si potrà fare altro che attendere gli sviluppi del piano sanitario che raggrupperà i nosocomi in aziende ospedaliere e che dovrebbe trasformare il Valdese in un satellite del San Giovanni Battista.

Anticipazioni che non sopiscono i timori e i dubbi dei cittadini, pronti a tutto per impedire la perdita di un vanto indiscusso del borgo.

La Redazione di Mole 24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here