Home Arte Artissima 2011

Artissima 2011

0
SHARE

E anche quest’anno c’è una grande aspettativa per Artissima, la fiera internazionale di arte contemporanea, che si svolge per la sua diciottesima edizione Torino, esattamente  all’Oval Lingotto fiere dal 4 al 6 novembre 2011. L’anno scorso piu’ 48.000 visitatori e piu’ di 1.000 giornalisti si sono avvicendati durante i 3 giorni della manifestazione culturale piu’ rilevante per la città all’ombra della MOLE.

Presente quest’anno una lista esclusiva di quasi 160 gallerie selezionate per la loro notorietà,  per le opere proposte e gli artisti rappresentati.

Direttore artistico di Altissima 18 è Francesco Mancorda che ha suddiviso le gallerie presenti in 4 diverse sezioni.

La prima è la Main section che raccoglie le gallerie più rappresentative del panorama artistico mondiale scelte dal Comitato di selezione. Una giuria internazionale assegnerà durante la fiera il premio Guido Carbone alla galleria ritenuta più meritevole per il lavoro di ricerca e promozione di giovani artisti.

La seconda sezione riguarda le New Entries: le gallerie piu’ giovani, con meno di 5 anni di vita, e presenti per la prima volta a questo importante appuntamento; l’anno scorso c’erano 29 gallerie di cui 14 di esse provenienti da 14 paesi.

La terza sezione Present Future è dedicata ad un gruppo di giovani talenti , 16 artisti emergenti invitati da un team di curatori internazionali e presentati dalle loro gallerie di riferimento. Dal 2010 questa sezione premia un artista sotto i 40 anni a cui viene chiesto di realizzare un’opera in esclusiva per la manifestazione. Quest’anno Illycaffè offrirà al vincitore un premio in denaro e l’opportunità di presentare un progetto per una collezione di tazzine Illy art collection.

Correlato:  I Preraffaelliti: l’utopia della Bellezza in mostra a Palazzo Chiablese

Infine la quarta sezione, Back to the Future, che viene inaugurata nel 2010  e che ha come obiettivo quello di portare l’attenzione su artisti attivi negli anni ’60 e ’70, ma  poco noti negli ultimi anni le cui opere sono davvero significative oggi: è una mostra a carattere museale di un gruppo di artisti selezionato da un Comitato curatoriale internazionale.

Ache quest’anno Altissima  prosegue il percorso di ricerca sullo scenario futuro dei musei, avviato la scorsa edizione, con la Casa delle Contaminazioni. Vengono proposti due diversi progetti: il primo si svolgerà all’interno della fiera,”Approssimazioni razionali semplici”, ed è collocato al centro del padiglione. Immaginato dall’artista torinese Lara Favaretto, in collaborazione con Francesco Manacorda, questo progetto propone una selezione di progetti già esistenti e nuovi progetti scelti nel panorama artistico mondiale per la loro capacità di inventiva nel re-immaginare metodi operativi e programmatici.

Il secondo progetto , “Artissima Lido”, collocato all’esterno, è un programma di mostre, eventi, concerti al di fuori della fiera e dei suoi orari di apertura, nel centro di Torino, nel Quadrilatero Romano e in altri luoghi della città (ci saranno spazi gestiti da artisti provenienti da tutta Italia). Verrà anche allestito  l’Artissima Social Bar, un locale temporaneo dove il mondo dell’arte e i visitatori della fiera potranno incontrarsi tutte le sere.

 

Clementina.p@mole24.it

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here