Home Cronaca di Torino Metro: tratta Lingotto – Bengasi

Metro: tratta Lingotto – Bengasi

10
SHARE

La metropolitana torinese si espande e lo fa verso la periferia sud della città e i comuni di Moncalieri e Nichelino.

La tratta Lingotto-Bengasi non è più soltanto un progetto vago ma una tranche di opera pubblica che fra qualche mese si materializzerà sotto forma di cantieri. La gara per la progettazione e la realizzazione di due stazioni e di due chilometri di tracciato è partita da tempo e nell’estate del 2012 dovrebbero prendere il via i lavori che dureranno circa tre anni.

Prendendo le mosse dall’ultima stazione costruita in ordine di tempo, quella del Lingotto il tracciato si dipanerà verso piazza Bengasi cuore e fulcro di una riqualificazione che avrà come motore proprio l’arrivo della metropolitana. Sopra il mercato completamente rimaneggiato e forse nuovi palazzi. Sotto la metropolitana e un nuovo parcheggio interrato.

Torino Metro: tratta Lingotto - Bengasi

L’obiettivo è quello di realizzare un polo di interscambio dove i pendolari provenienti da Moncalieri, Nichelino e dai comuni a sud della città possano approdare, lasciare l’auto o l’autobus e prendere la metropolitana per raggiungere il centro o il posto di lavoro.

Tra piazza Bengasi e Lingotto un’altra stazione che probabilmente prenderà il nome di Italia 61 e che assumerà molta più importanza quando proprio davanti ad essa verrà eretto il nuovo grattacielo della Regione, firmato da Fuksas. Il nucleo della politica piemontese sarà così connesso alle stazioni di Porta Nuova e Porta Susa ed al centro città.

Il costo dell’opera si aggira intorno ai 61 milioni di euro, una cifra in cui è inclusa la realizzazione delle due stazioni, di tre pozzi di ventilazione e di una galleria di due chilometri realizzata grazie alla Tbm, ormai conosciuta dai torinesi come Talpa Caterina.

Correlato:  Nuova Linea 2 della Metropolitana: un bando innovativo e apertura 24 ore su 24

I lavori avverranno in due fasi. Nella prima la talpa scaverà un tunnel di200 metrida piazza Bengasi in direzione sud che fungerà da scambio e da zona di deposito per i convogli. Poi, nella seconda fase, la Tbm inizierà a scavare verso Lingotto passando a trenta metri di profondità sotto l’omonimo sottopasso. Con uno sguardo al futuro verrà anche realizzato la predisposizione per un bivio che potrà consentire la realizzazione di un eventuale tunnel di collegamento della stazione ferroviaria Lingotto.

 

La Redazione di Mole 24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here