Home Musica Radio Gtt, la musica in metropolitana

Radio Gtt, la musica in metropolitana

68
SHARE

Da dove proviene la musica di sottofondo? E’ questa la domanda che l’altro giorno mi ha posto una ragazza sorpresa di ascoltare una delle ultime hits del momento  mentre aspettava l’arrivo della metropolitana alla ferma del Lingotto.

Per i meno avvezzi a sfruttare il mezzo di trasporto sotterraneo, specifichiamo che in ogni stazione della linea metropolitana da decine di  piccoli amplificatori – per lo più collocati sopra l’apertura delle porte dei vagoni – viene trasmessa della musica a basso volume.

Merito del Gruppo Torinese Trasporti che  dai primi giorni del gennaio del 2009 ha inaugurato una propria  emittente radiofonica  sul web, appunto Radio Gtt.

Un’emittente  che allieta il percorso dei passeggeri e che cerca, o almeno ci prova,  di  nascondere i tanti  rumori di sottofondo provocati dal passaggio dei binari e presenti nelle varie stazioni.

Radio GTT, la musica in metropolitana

Una radio  che per lo più trasmette canzoni – genere pop e rock non solo italiano, ma del tutto commerciale – insieme al segnale orario le informazioni sul meteo e sul  traffico in città .

Un programma che viene  interrotto solo per le comunicazioni di servizio della società di trasporti.( Tra questi ricordiamo il nuovo annuncio diffuso nelle ultime settimane  che spiega ai passeggeri quale sia il corretto uso delle scale mobili, ovvero che non si può sostare sull lato sinistro inquanto destinata a chi va di fretta)

L’idea della  società Gruppo Torinese Trasporti fin da subito ha ottenuto il favore dei passeggeri: un’indagine svolta ad inizio di quest’anno, infatti, afferma che il 94 % degli utenti intervistati si dice entusiasta del servizio offerto

Unico neo della trasmissione,  sottolineato  da quasi tutti gli intervistati,  è l’impossibilità degli ascoltari d’interagire con la programmazione , non solo delle canzoni,della radio.

Correlato:  Inizia oggi il Torino Jazz Festival, un quarto successo annunciato

Radio GTT  inoltre è ascoltabile in streaming collegandosi al sito del Comune di Torino o a quello dello stesso gruppo Torinese dei trasporti

 

La Redazione di Mole 24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here