Home Cronaca di Torino Il video su Torino che lascia senza parole

Il video su Torino che lascia senza parole

13
SHARE
Il video su Torino che lascia senza parole
Il video su Torino che lascia senza parole

Torino, di mattina, è uno spettacolo che vale la pena di essere visto almeno una volta.  E’ un quadro Impressionista con i suoi giochi di luci ed ombre, un’atmosfera rarefatta e uno strano sapore che solo a quell’ora si può gustare.

E’ una sinfonia composta dal lento scorrere del Po, dal rumore inconfondibile dei tram, dalle tazzine e dai cucchiaini che cozzano nei bar mentre il sole a poco a poco si alza e scalda piazze e strade. E quale modo migliore per vivere questo magico momento se non quello di salire in sella ad una bicicletta e attraversarla pedalando accanto al fiume che scorre lento?

Torino, di mattina è anche il titolo di un video davvero molto originale che sta circolando da qualche giorno sulla rete, Twitter in particolare. Una pedalata in bicicletta ripresa contemporaneamente da due angolazioni.

Il risultato è un viaggio attraverso gli scorci più belli della città in una specie di gara ad indovinare quelli che non sono corredati dalle didascalie.

Nello schermo si confondono così il fornello del gas che si accende, le chiavi di casa che girano nella toppa fino ad arrivare a lei, la bicicletta. Il viaggio parte da un cortile nei pressi di corso San Maurizio.

Subito la guglia della Mole fa capolino dietro ai tetti delle case. Palazzo Nuovo svetta in tutta la sua imponenza, abbellito dalla mano sapiente dei writers che gli hanno finalmente dato un volto umano.

La parte bassa dello schermo invece è il percorso seguito dall’alto, come se fosse tracciato con Google Maps.

Il video su Torino che lascia senza parole
Il video su Torino che lascia senza parole

Veloci lungo il controviale di corso San Maurizio con una pinzata ai freni ogni tanto quando si arriva agli incroci. Compare in tutta la sua unicità la “Fetta di polenta”, altro dono di Antonelli alla città.

Correlato:  Meteo, a Torino tornano il sole e il bel tempo: temperature in lieve rialzo

Il lungo Po dove attraversare è un esercizio che richiede pazienza, piazza Vittorio conla Moleche stavolta svetta in tutta la sua maestosità dietro le case della piazza. Ancora il lungo Po mentre un sole luminosissimo illumina il Monte dei Cappuccini. Un TORET  sputa acqua mentre il viaggio prosegue lungo all’interno del Valentino.

La discesa alle spalle del Borgo Medioevale è un buon modo per recuperare la spericolatezza dell’infanzia, staccando le mani dal manubrio e assaporando la vertigine della velocità. Poi via lungo il Po fino alle Vallere in un parco semi deserto che a poco a poco si risveglia. Un altro Toret. I sentieri strettissimi e poco marcati che attraversano i prati delle Vallere, sullo sfondo i casermoni della periferia verso Moncalieri, mèta di questa sensazionale pedalata.

 

( L’autore del  bellissimo  video, che si puo’ vedere alla fine dells homepage del blog  è  di Nicola De Stefanis  Nicola De Stafanis )

 

La Redazione di Moel24

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here