Home Cronaca di Torino I torinesi, pero’, bocciano le piste ciclabili

I torinesi, pero’, bocciano le piste ciclabili

0
SHARE
I torinesi, pero', bocciano le piste ciclabili
I torinesi, pero', bocciano le piste ciclabili

Piste ciclabili di Torino, bocciate.

Il popolo torinese delle due ruote a pedali  è stato inflessibile e severo nel giudicare la rete ciclabile della città. Insufficiente la percorribilità e appena sufficiente la sicurezza.

Interrogati da un questionario online ideato dalle associazioni Muoviequilibri e BicieBasta duecento torinesi che usano abitualmente la bicicletta non hanno lesinato critiche.

Giudizi che pesano e che suonano come un monito per l’amministrazione comunale che pure continua a sognare una città o perlomeno un centro sempre più a misura di pedone e ciclista.

E a guardare la realtà non serve essere provetti ciclisti per rendersi conto che i 200 opinion leader interrogati poi tutti i torti non li hanno.

I torinesi, pero', bocciano le piste ciclabili
I torinesi, pero’, bocciano le piste ciclabili

Al primo posto nella lista delle segnalazioni si colloca la mancanza di continuità e coesione tra le piste.

Basta farsi un giro in centro o lungo via Nizza per constatare di persona come le piste inizino e finiscano nel nulla, senza raccordi sicuri con altri segmenti  o come sia del tutto insufficiente la segnaletica.

Molti lamentano poi la mancanza di visione globale del servizio e delle infrastrutture. Tradotto in parole povere le piste vengono realizzate qua e là, tracciando linee bianche o gialle sull’asfalto ma senza pensare ad un piano integrato di mobilità e viabilità ciclabile.

Questo senza contare che molte piste – vedere quelle del centro – sono ormai utilizzate con una certa prepotenza e noncuranza come parcheggio di fortuna.

Quattro frecce, due ruote dentro, due fuori e tanti saluti al ciclista che magari deve fare lo slalom tra le macchine rischiando magari di essere investito.

E senza contare buche, voragini, dehors e altri ostacoli che si incontrano quasi dappertutto.

Insomma, fatto il bike sharing si facciano anche le piste ciclabili.

Correlato:  "Nameless": Hackerato il gruppo Fb "Torino da Scoprire"

 

La Redazione di Mole 24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here