Home Spor-to Juventus Stadium: nonostante i tiranti un vanto per Torino

Juventus Stadium: nonostante i tiranti un vanto per Torino

23
SHARE

La Juve torna a casa.

Dopo due anni di lavori e 105 milioni di euro investiti per la creazione del nuovo stadio.

Il primo successo della presidenza Andrea Agnelli (in attesa delle vittorie sul campo) è stato scelto come sfondo per un evento storico e simbolico come la firma dell’ultimo contratto di Del Piero in bianconero.

Un effetto coreografico d’altri tempi, senza dimenticare che dopo una stagione record (capocannoniere della Juve con 11 reti e giocatore più utilizzato con 45 presenze a 36 anni d’età), l’anno prossimo il capitano sarà l’unico juventino ad aver giocato in 3 diversi stadi diversi.

Juventus Stadium: nonostante i tiranti un vanto per Torino

 

Manca ancora il nome, la società Sportfive (che ha acquisito i naming rights fino al 30 giugno 2023 per 75 milioni di euro), infatti, sta trattando con diversi sponsor e non ha ancora raggiunto un accordo, ma è solo questione di tempo.

Quello della Juventus è il secondo stadio di proprietà di una società di calcio in Italia, un esempio che farà scuola.  All’interno  dell’impianto, oltre alla sede e il museo della Juventus (con una sala apposita dedicata alle vittime dell’Heysel), ci sarà spazio per 4.000 posti auto, 8 ristoranti e 20 bar. Tre spogliatoi, 34.000 metri quadrati di aree commerciali e 30.000 metri quadrati di aree verdi e piazze.

La Juventus inoltre ha acquistato dal Comune di Torino il diritto di superficie sui 270.860 metri quadrati dell’area Continassa per riqualificare la zona limitrofa allo stadio. Tutto perfetto, o quasi.

Inevitabili arrivano, però,  anche le prime polemiche, soprattutto da parte degli ultrà. Nel nuovo stadio, a differenza del Delle Alpi o dell’Olimpico, al tifo organizzato sarà concessa soltanto una curva.

Correlato:  Juventus Stadium, un futuro di concerti?

L’altra sarà destinata ai Club Doc e ai Juve Member. Prevedibile, dunque, lo scontro tra le varie fazioni ultrà per il predominio della curva e la ripartizione degli spazi.

Ma ci sono anche polemiche strutturali.

Juventus Stadium: nonostante i tiranti un vanto per Torino

I tifosi contestano i 4 doppi tiranti di acciaio (dal diametro di 15 cm) che salgono da terra fino alla copertura del tetto ai quattro angoli del campo, costituendo un ostacolo visivo non indifferente.

Antonio Giraudo e Jean Claude Blanc (il primo ha ideato il progetto, il secondo lo ha portato a termine) si rimbalzano le responsabilità, ma ormai è tardi per pensare a modifiche del progetto in corsa.

Rimane un dubbio, ma i tiranti erano proprio necessari?

NUOVO STADIO JUVE, DATI:

* Capienza: 41.000 posti a sedere
* Posteggi: 4.000 posti auto
* Superficie totale: 355.000 metri quadrati
* Superficie interna allo stadio: 45.000 m²
* Aree dedicate ai servizi: 150.000 m²
* Aree commerciali: 34.000 m²
* Aree verdi e piazze: 30.000 m²
Distanza dagli spalti al campo di gioco
* Tribuna Ovest: 7,5 m (dalla prima fila), 49 m (dall’ultima fila)
* Tribuna 100: 7,5 m (dalla prima fila), 33,80 m (dall’ultima fila)
* Tribuna media: 33,80 m (dalla prima fila), 49 m (dall’ultima fila)
* Curve: 7,5 m (dalla prima fila), 50 m (dall’ultima fila)

La Redazione di Mole24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here